Castagnaro, campo lavorato per mostrare il volto di Martin Luther King

Nuova opera dell'artista veneto Dario Gambarin per rendere omaggio al premio Nobel per la pace a 50 anni dalla sua morte

(Foto Ansa)

A 50 anni dall'assassinio di Martin Luther King, l'artista veneto Dario Gambarin rende omaggio ad un uomo-simbolo della lotta per i diritti civili, rappresentandone il volto in un terreno di 21mila metri quadrati a Castagnaro. Titolo dell'opera di eco-landart: "I had a dream".

Non è la prima opera di questo genere realizzata da Gambarin, che con trattore e aratro ha già scolpito la terra in modo tale che dal cielo si potessero vedere i volti di Obama, Putin, Papa Francesco o Mandela.

Ho voluto volgere al passato la famosa affermazione di Martin Luther King "I have a dream" - ha detto Gambarin ad Ansa - per significare che tanto è stato fatto, ma che c'è ancora molta strada da percorrere. Una rivolta è in fondo il linguaggio di chi non viene ascoltato, è uno dei suoi più famosi aforismi che induce una profonda riflessione sulle numerose trasformazioni che tutti oggi stiamo vivendo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il panettone più buono secondo Iginio Massari? Lo produce un pasticciere veronese

  • Incidente mortale a Verona: auto contro un muro, perde la vita un 47enne di Cerea

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 13 al 15 settembre 2019

  • Incidente a Sant'Ambrogio di Valpolicella: muore motociclista dopo la caduta

  • L'auto finisce contro un muro: muore padre di due bambine nell'incidente a Ca' di David

  • Incidente in scooter a Malcesine: muore travolto da un autobus dopo la caduta

Torna su
VeronaSera è in caricamento