rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca

Cassa integrazione prorogata per gli artigiani in difficolt

Ammortizzatori sociali in deroga per chi stato colpito dall'alluvione

La Confartigianato, a livello regionale, si è attivata nei confronti dell’Assessore Regionale alla Politiche sul Lavoro, Elena Donazzan, per richiedere soluzioni alla situazione di molte aziende artigiane che hanno accusato i danni dovuti all’alluvione di questi giorni, situazione che si assomma alla crisi economica. “Credo sia doveroso – ha affermato Elena Donazzan, assessore regionale al Lavoro - intervenire per garantire a queste aziende la cassa integrazione in deroga anche per coloro che abbiano già esaurito la possibilità di utilizzo dello strumento. La situazione di straordinarietà ci impone di estendere gli ammortizzatori sociali in deroga a queste imprese per poterle aiutare nell’affrontare il momento e per garantire il sostegno al reddito ai loro lavoratori”.

In tale contesto, la Confartigianato di Verona segnala che qualora le aziende appartengano ai settori che hanno potuto beneficiare di EBAV (Ente Bilaterale Artigianato Veneto) con limitazioni temporali (vale a dire al massimo fino al 31 marzo 2010), oppure abbiano già esaurito i 90 giorni, potranno ricorrere all’attivazione della Cassa Integrazione Guadagni (CIG) in deroga nei limiti previsti dall’accordo sulle Linee Guida per l’applicazione degli ammortizzatori sociali, firmato il 28 dicembre 2009. “Il ricorso a tale ammortizzatore – spiega il presidente della Confartigianato di Verona, Ferdinando Albini - rientra nella fattispecie prevista al punto 4 di tali Linee Guida ed è descritta come ‘altri eventi imprevisti ed improvvisi’. Tale interpretazione è stata condivisa dalla Direzione Lavoro della Regione Veneto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassa integrazione prorogata per gli artigiani in difficolt

VeronaSera è in caricamento