Case senza aria condizionata, tre persone portate al Pronto Soccorso di Borgo Trento

Tre persone sono state condotte in ambulanza all'ospedale di Borgo Trento perché affetti da "sensazione di malessere legata al troppo caldo in abitazioni sprovviste di aria condizionata"

Secondo l'Agenzia regionale per l'ambiente del Veneto (Arpav) l'ondata di caldo iniziata lunedì 31 luglio ha raggiunto il picco a partire da mercoledì 2 agosto, quando in varie località di pianura in Veneto le temperature massime hanno cominciato a superare stabilmente i 38 gradi e localmente anche i 39 gradi. L'anticiclone subtropicale africano nei prossimi giorni dovrebbe indebolirsi. Già domani le temperature scenderanno di qualche grado, pur restando molto sopra i valori tipici di inizio agosto.

Ad ogni modo, anche nelle ultime 24 ore, dalla mezzanotte del 3 agosto a quella di oggi venerdì 4 agosto, non sono mancati a Verona alcuni casi di persone giunte in ospedale lamentando stati di disagio fisico a causa del caldo. In particolare presso la struttura di Borgo Trento ieri pomeriggio tre pazienti, con l'ausilio delle ambulanze, sono giunti al Pronto Soccorso dichiarando "malessere", risultato poi trattarsi di "sensazione di malessere" legata al troppo caldo in abitazioni sprovviste di aria condizionata (così come specificato dagli utenti stessi).

I pazienti sono stati successivamente sottoposti ad accertamenti e, in assenza di riscontri clinici-patologici di rilievo, sono quindi stati dimessi. Nella mattinata di oggi, venerdì 4 agosto, una signora ha portato al Pronto Soccorso la madre, dimessa ieri, dichiarando che la stessa non poteva rimanere a casa, convalescente, essendo l’abitazione sprovvista di aria condizionata. Sempre stamattina, infine, un conducente di camion senza aria condizionata, è giunto al Pronto Soccorso per un "malore". In seguito agli accertamenti, senza particolare rilievo, è stato dimesso.

Persiste dunque un modesto incremento di insufficienze cardio-respiratorie, febbrili, in soggetti a rischio. Anche nell'ospedale di Borgo Roma si è registrato nelle ultime 24 ore un altro caso riconducibile al fenomeno "caldo": una signora di 61 anni che presentava un episodio presincopale da calore. Non si sono comunque registrati picchi d'accessi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • La vera storia di Santa Lucia, secondo la leggenda nata a Verona

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

Torna su
VeronaSera è in caricamento