rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Case comunali, ogni anno ci sono tre falsi poveri

Anche l'Agec in cerca dei furbetti. I sospetti sono una cinquantina all'anno

L’Ater va a caccia dei furbetti dell’alloggio popolare, ma a questo fenomeno ci stava pensando pure Agec. Secondo un monitoraggio annuale sui 4.200 inquilini a Verona sarebbero almeno tre gli irregolari che vengono scoperti ogni anno. Anche in questo caso, partner delle operazioni è la Guardia di Finanza che, pochi giorni fa, ha sottoscritto un protocollo d’intesa con Ater per verificare le posizioni di reddito e patrimonio di tutti gli inquilini.

“I controlli predisposti da Agec – ha detto il direttore Agec Sandro Tartaglia – fanno parte del protocollo che abbiamo siglato 2 anni fa con l’assessore Polato, che prevede una attenta verifica delle situazioni dei cittadini che chiedono l’alloggio a canone agevolato”. Un altro filtro sarebbe il rapporto coi servizi sociali del Comune, con il quale è possibile una verifica dei casi più urgenti. Oltre a queste attività di routine si aggiungono gli abituali controlli delle fiamme gialle, alle quali vengono trasferite le posizioni sospette. “Queste sono circa una cinquantina all’anno” ha spiegato Tartaglia. I furbetti sono esclusi, invece, per quanto concerne gli alloggi di pregio messi in locazione da Agec, circa 400. Per questi, infatti, la modalità di assegnazione è un’asta al rialzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case comunali, ogni anno ci sono tre falsi poveri

VeronaSera è in caricamento