rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca

Casaleone, attesa per la "Festa del Radicchio"

Il prodotto tipico veronese, gi l'anno scorso, aveva richiamato 10mila presenze

Ieri, al palazzo Scaligero,  è stata presentata la ventitreesima festa del "Radicchio di Casaleone", che si terrà dal 29 al 31 gennaio. “Il radicchio rappresenta un prodotto che calamita l'attenzione del pubblico" chiosa l'assessore all'agricoltura, Luigi Frigotto, "Il Veneto rappresenta il primo produttore europeo di radicchio, producendo più del 50% di tutta la produzione nazionale. L'obiettivo di tale rassegna è di far conoscere questo prodotto dell'agricoltura anche al di fuori dei confini provinciali”.


Parole condivise da Marco Ambrosini, assessore provinciale alla cultura e identità veneta: “Per Casaleone il radicchio rappresenta un prodotto identitario che ci consente di promuovere la provincia. Vogliamo aiutare chi produce e promuove il radicchio, prodotto che dà occupazione a tante persone, sia in campo produttivo che promozionale”. Un bilancio di presenze che aumenta di anno in anno, come precisa il sindaco di Casaleone, Gabriele Ambrosini: "La partecipazione del pubblico aumenta esponenzialmente: l'anno scorso alla festa si è avuta un'affluenza di 10.000 partecipanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casaleone, attesa per la "Festa del Radicchio"

VeronaSera è in caricamento