rotate-mobile
Cronaca Centro storico / Via Cappello

Borseggi alla "Casa di Giulietta", in manette una ragazza 19enne

La giovane è stata tratta in arresto da carabinieri, processata per direttissima e condannata ad una pena di 6 mesi di reclusione e 200 euro di ammenda

I Carabinieri della stazione di Verona ha tratto in arresto venerdì sera una ragazza bulgara classe 1993. 

La giovane si è resa protagonista di un borseggio ai danni di alcuni turisti argentini in visita alla "Casa di Giulietta". La ragazza tra l'altro invece che il portafogli contente il denaro, nella fretta avrebbe preso il portadocumenti dalla borsa della signora. 

Una volta arrestata è stato possibile identificarla e verificarne i precedenti, che hanno mostrato come fosse già stata fermata a Bologna, nel mese di maggio, per lo stesso reato. Processata per direttissima sabato mattina, è stata condannata a 6 mesi di reclusione e ad un'ammenda di 200 euro.

Dall'inizio dell'anno i carabinieri hanno intensificato i controlli in borghese in quella zona, proprio in virtù delle numerose denuncie fatte alle autorità in seguito a furti e borseggi. Questa 19enne è solo l'ultima di una serie di arresti, il conto delle ragazze arrestate finora è salito a 5, tutte di nazionalità bulgara. Sfruttando la ressa tipica di queste situazioni infatti, riescono spesso sottrarre agli ignari turisti il portafogli o il portadocumenti, provocando disagi ai visitatori e mettendo quindi in cattiva luce la stessa immagine della città.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borseggi alla "Casa di Giulietta", in manette una ragazza 19enne

VeronaSera è in caricamento