rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca Bovolone / Via Campagne

Casa disabitata occupata e allacciamenti abusivi ai contatori: due in manette

Sono state le segnalazioni a portare i carabinieri nella zona dismessa e di proprietà di un veronese, dove sono stati trovati i due cittadini marocchini che avevano fatto dello stabile la propria dimora

Avevano stabilito la propria dimora in uno stabile abbandonato, allanciandosi abusivamente ad alcuni contatori di energia elettrica, ma alla fine sono stati scoperti. 
Così nel pomeriggio di lunedì 9 aprile sono stati arrestati dai carabinieri della Compagnia di Villafranca S.H., classe 1987, e M.M., classe 1997, entrambi cittadini marocchini irregolari in Italia e incensurati, che ora dovranno rispondere di furto aggravato, invasione di edifici e danneggiamento.

I militari della stazione di Bovolone stavano svolgendo l'ordinario servizio di perlustrazione, utile a prevenire i reati di predatorio, quando sono stati chiamati all'intervento dalla centrale operativa, in un edificio abbandonato di via Campagna, a Bovolone: l'area, di proprietà di un veronese, risultava dismessa da anni, ma alcune segnalazioni avevano messo in guardia le forze dell'ordine su uno strano giro di persone. 

Gli uomini dell'Arma si sono quindi diretti sul posto per eseguire gli accertamenti del caso. Insospettiti, hanno proseguito con l'ispezione, al termine della quale hanno potuto appurare l'effettiva effrazione della porta d'ingresso della casa e l'allacciamento abusivo ad alcuni contatori presenti nelle vicinanze. I responsabili sono stati poi facilmente individuati, dal momento che avevano trasformato il posto nella loro residenza.  

Concluse le formalità di rito, i due nordafricani sono stati portati nelle camere di sicurezza della Compagnia di Villafranca di Verona, in attesa della direttissima. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casa disabitata occupata e allacciamenti abusivi ai contatori: due in manette

VeronaSera è in caricamento