Cartelli stradali sradicati: tre giovani olandesi in ferie sul Garda denunciati per atti vandalici 

Nel complesso il danno in denaro arrecato sarebbe di circa 3mila e cinquecento euro

cartelli sradicati a Lazise e carabinieri sul posto

All’esito di attività investigativa, i carabinieri di Lazise riferiscono di aver denunciato in stato di libertà P. J., classe 2001, P.K. classe 2000 e P. R. classe’99, tutti e tre studenti di nazionalità olandese in vacanza nella località gardesana, poiché ritenuti responsabili del reato di "danneggiamento in concorso".

Secondo quanto riportato dai militari, alle ore 2.50 della notte di domenica 28 luglio, su richiesta della centrale operativa di Peschiera, una pattuglia di Lazise si è recata sulla strada regionale 249, nei pressi del campeggio Eurocamping a Pacengo di Lazise. Qui infatti, spiegano i militari, poco prima, un automobilista aveva notato tre giovani sradicare alcuni cartelli stradali. Giunti sul posto e raccolta una sommaria descrizione dei ragazzi da alcuni testimoni che avevano assistito al fatto, i carabinieri si sono attivati per rintracciarli.

Dopo accurate ricerche, i militari riferiscono di essere riusciti ad individuare un gruppo di tre persone che avrebbero avuto fattezze simili a quelle descritte dai testimoni. A quel punto i militari spiegano di aver chiesto le generalità ai giovani ed aver scattato loro alcune foto. Successivamente, dopo aver redatto un apposito fascicolo fotografico, i carabinieri riferiscono ancora di aver mostrate le immagini a vari testimoni che li avrebbero quindi riconosciuti «senza ombra di dubbio come gli autori del danneggiamento».

La ricostruzione operata dai militari, sia mediante la raccolta di testimonianze che con l’ausilio delle telecamere di videosorveglianza presenti in zona, avrebbe quindi permesso di accertare che i tre ragazzi di nazionalità olandese, nella notte del 28 luglio, si sarebbero avvicinati ad alcuni cartelli stradali e, per puro diletto, li avrebbero sradicati con violenza per poi scaraventarli al suolo.

Il danno patrimoniale complessivo arrecato, spiegano i carabinieri, si aggirerebbe intorno ai 3.500 euro circa. Riscontrate quelle che i carabinieri ritengono essere le «inequivocabili responsabilità a carico dei tre in ordine al reato di danneggiamento in concorso», i militari hanno quindi provveduto a denunciarli in stato di libertà all’autorità giudiziaria.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il panettone più buono secondo Iginio Massari? Lo produce un pasticciere veronese

  • Incidente mortale a Verona: auto contro un muro, perde la vita un 47enne di Cerea

  • Tocca il cordolo in moto, cade e muore: la stanchezza la possibile causa

  • L'auto finisce contro un muro: muore padre di due bambine nell'incidente a Ca' di David

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 13 al 15 settembre 2019

  • Incidente a Sant'Ambrogio di Valpolicella: muore motociclista dopo la caduta

Torna su
VeronaSera è in caricamento