rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca San Giovanni Lupatoto

Convocata in caserma, ha una carta d'identità contraffatta: giovane in manette

Era stata chiamata dai carabinieri in merito ad altre indagini e avrebbe mostrato loro il passaporto, cercando di nascondere l'altro documento che le forze dell'ordine hanno però insistito per vedere

Possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi: sono queste le accuese che hanno portato i carabinieri della stazione di San Giovanni Lupatoto a mettere le manette ai polsi di una giovane cittadina moldava. 

La ragazza era stata convocata in caserma in merito ad altre attività di indagine e, su richiesta dei militari che dovevano procedere ad identificarla, ha tirato fuori dalla sua borsa un passaporto rilasciato dalle autorità moldave. Nel corso della normale procedura però qualcosa ha insospettito le forze dell'ordine: nel mostrare il documento infatti, la giovane sarebbe stata attenta a nascondere con attenzione la sua carta d’identità. Con una certa riluttanza, alla fine ha consegnato anche quella ai carabinieri che, grazie ad un’immediata analisi del Laboratorio Analisi Documentale della Polizia Locale di Verona, hanno scoperto essere contraffatta. 

La donna è stata quindi arrestata ed è comparsa il giorno seguente davanti al giudice del rito direttissimo che ha convalidato il provvedimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Convocata in caserma, ha una carta d'identità contraffatta: giovane in manette

VeronaSera è in caricamento