Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca San Zeno / Piazza San Zeno

Carnevale, schiuma spray al bando: nel 2006 a decine finirono al Pronto Soccorso

L'amministrazione comunale vieta anche quest'anno l'utilizzo di questi prodotti nelle principali sedi delle manifestazione carnevalesche per tutelare i cittadini ed evitare pericoli per la salute

Anche quest'anno nel Comune di Verona ci sarà il divieto di utilizzare schiume spray nei luoghi dove si svolgono le manifestazione carnevalesche, in particolar modo al Bacanal del Gnoco e alla Festa della Renga. Questo il testo riportato sul sito istituzionale veronese

Con la deliberazione nr. 60 del 22 settembre 2011, il Consiglio Comunale ha aggiornato l'articolo 14 del regolamento di polizia urbana, stabilizzando così un importante strumento deterrente e i buoni risultati in termini di prevenzione raggiunti dalla Polizia municipale negli anni precedenti.

Nelle zone interessate dalle manifestazioni carnevalesche è VIETATO utilizzare

  1. prodotti schiumogeni di ogni tipo e sorta (bombolette, schiuma da barba, ecc.) che possano imbrattare o molestare le persone o le cose; 
  2. altri prodotti o comunque sostanze che possano imbrattare le persone arrecando danno o molestia, insudiciando il suolo ed i beni esposti al pubblico, fatta eccezione dei soli coriandoli e stelle filanti, anche spray.

Obiettivi delle disposizioni

  • evitare pericoli di salute o danni, in particolare agli occhi;
  • tutelare cittadini e figuranti delle sfilate dall'imbrattamento;
  • mantenere il decoro della città;
  • bloccare i venditori ambulanti abusivi, che spesso giungono da fuori Verona proprio in queste occasioni, anche con prodotti d’importazione non conformi alle normative europee.

Previste sanzioni amministrative (da 25,00 a 500,00 euro) e penali, a seconda delle singole responsabilità e dei comportamenti messi in atto.

Per l'ammistrazione tale ordinanza "rappresenta uno strumento preventivo contro azioni non solo discutibili, ma indecorose ed addirittura capaci di mettere a repentaglio l'incolumità propria ed altrui". Viene infatti ricordato il Carnevale del 2006, quando più di 120 ragazzi veronesi, in buona parte minorenni, ricorsero alle cure del Pronto Soccorso a cause dei bruciori e dei forti dolori agli occhi provocati dalla schiuma spray: "I feriti subirono abrasioni alle cornee e furono costretti a restare bendati per alcuni giorni. Dopo le denunce dei genitori fu anche avviata un'indagine dalla magistratura, poi archiviata".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carnevale, schiuma spray al bando: nel 2006 a decine finirono al Pronto Soccorso

VeronaSera è in caricamento