Carnevale. 60mila persone al Venerdì Gnocolar e 10mila euro ad Abeo

Il 488° Bacanal del Gnoco è stato un vero successo, anche sotto il profilo della solidarietà: la somma raccolta infatti è stata devoluta al progetto “Villa Fantelli”, per il recupero dell'immobile in disuso

È di 10 mila euro il ricavato raccolto per Abeo durante le 4 giornate del “Villaggio del Carnevale”, con la vendita di 7 quintali e mezzo di gnocchi. L’assegno è stato consegnato giovedì mattina, in sala Arazzi, dal presidente del Bacanal del Gnoco Valerio Corradi al presidente dell’Associazione Bambino Emopatico Oncologico Pietro Battistoni. L’intera somma sarà destinata al progetto “Villa Fantelli”, che prevede il recupero dell’immobile in disuso che si trova all’ingresso della Geriatria di Borgo Trento, dove troveranno collocazione la sede dell’associazione, uffici, studi medici, una palestra e una biblioteca.

È questo uno dei successi registrati dal 488° Bacanal del Gnoco, con un Venerdì Gnocolar da record. Circa 60 mila le persone stimate dal Comitato lungo il percorso del corteo, oltre 100 i gruppi partecipanti alla manifestazione, con 22 carri in concorso, 15 carri della tradizione, 8 bande musicali. L’intera manifestazione è stata seguita da 170 persone addette alla sicurezza e 100 volontari che coordinavano la sfilata.

Dal 6 gennaio al Martedì grasso del 13 febbraio, numerose sono state le iniziative in programma, con ben 13 elezioni di piazza, 12 sfilate nei quartieri, 26 eventi nei teatri, 150 visite nelle scuole, oltre a quelle nelle case di riposo e nei reparti di oncologia pediatrica, pediatria e mucoviscidosi degli ospedali veronesi, per un totale di 2 mila figuranti. Più di 5 mila gli gnocchi distribuiti gratuitamente in 7 mercati rionali dal pullman del carnevale, 6 mila le porzioni consumate il giorno dell’elezione del Papà del Gnoco, che ha visto la partecipazione di 5 mila votanti. Il carnevale si era aperto con la raccolta fondi in favore di Telethon e la posa, per la prima volta, della statua del Papà del Gnoco in piazza San Zeno.

“Un risultato davvero importante – ha spiegato l’assessore alle Manifestazioni Filippo Rando – che conferma quanto il carnevale veronese sia amato dai veronesi, una grande festa che riempie il cuore di tutti, grandi e piccoli. Quella di quest’anno è stata davvero un’edizione di successo, testimoniato dalla grande affluenza non solo alla sfilata dei carri, ma anche agli altri eventi, soprattutto al Villaggio del Carnevale. Ringrazio pertanto il Comitato del Bacanal del Gnoco e tutti i Comitati storici per l’impegno e la passione con cui portano avanti questa importante tradizione”.

"L'Amministrazione comunale ha un'altra volta mantenuto quanto promesso - ha detto Gianmarco Padovani, capogruppo Verona Pulita e membro della commissione paritetica relativo al bilancio del carnevale -. Ha gettato con forza acqua sulle polemiche e ha permesso che il carnevale si svolgesse come le sue antiche tradizioni vogliono, garantendo serenità, allegria e spensieratezza a tutte le manifestazioni, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza come i nostri tempi impongono.
Un bilancio oltremodo positivo ma un bilancio non ancora concluso in quanto ora si procederà attentamente e con chiarezza alla valutazione di costi e ricavi, di introiti e sovvenzioni. Per L'Amministrazione nulla è concluso perché trasparenza e pulizia devono accompagnare le prossime manifestazioni carnascialesche.
Si ripartirà con forza e moralità, con il desiderio e la presunzione di far crescere ancor più questa manifestazione secolare in cui Verona si rispecchia sorridendo ma con il ferreo dovere di onestà,legalità e trasparenza, i valori assoluti che Verona Pulita con altrettanto sorriso è certa di avere propri e di poter trasmettere a ogni cosa di cui si occupa. Ringrazio il Sindaco,l'assessore Rando, la consigliera Grassi e i componenti della commissione paritetica per gli sforzi perpetrati con me".

Ripartiremo subito con l’organizzazione degli eventi 2019 – ha concluso Valerio Corradi –. Un grazie a tutti i volontari che, già dalle prossime settimane, metteranno a disposizione il loro tempo affinchè le tradizioni non vengano dimenticate ma, al contrario, siano arricchite di nuovi eventi e iniziative, capaci di coinvolgere tutta la città”.

Presente alla consegna dell’assegno anche il rappresentante del Consiglio comunale nella Commissione paritetica del Bacanal del Gnoco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Strage di Santa Lucia" a Sommacampagna: il disastro aereo in località Poiane

  • La vera storia di Santa Lucia, secondo la leggenda nata a Verona

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Nasce il nuovo polo logistico del Gruppo Veronesi: 200 i lavoratori impiegati

  • "Cori razzisti". Un video mette i tifosi dell'Hellas ancora al centro della bufera

  • Droga, cellulari, manette e armi in casa: 38enne della Bassa arrestato

Torna su
VeronaSera è in caricamento