menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aveva accoltellato la sorella durante una lite. Giovane portato in carcere

L.H., cittadino marocchino classe '95, è accusato del tentato omicidio della sorella avvenuto a Castagnaro lo scorso 28 gennaio. Inizialmente era stato solo denunciato a piede libero

È stato accompagnato ieri, 16 febbraio, nel carcere di Montorio L.H., cittadino marocchino classe '95 accusato del tentato omicidio della sorella avvenuto a Castagnaro lo scorso 28 gennaio. L'ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata emessa dal gip di Verona, concorde con i risultati delle indagini compiute da carabinieri. A portare L.H. in carcere sono stati i militari del nucleo operativo e radiomobile di Legnago.

L.H., inizialmente era stato solo denunciato a piede libero, dopo la cattura da parte dei carabinieri. I militari erano stati contattati dai sanitari dell'ospedale di Legnago dove la madre del ragazzo aveva portato la figlia ferita. La lite tra fratello e sorella era avvenuta nella casa dove il giovane viveva da solo, mentre il resto della famiglia aveva quasi del tutto traslocato altrove. Madre e figlia erano andate nella vecchia abitazione di via Santa Liberata a Castagnaro proprio per completare il trasloco e l'avevano trovata completamente in disordine e con il ragazzo ancora a letto. Le due hanno svegliato il giovane, dicendogli di mettere in ordine e di lavare le stoviglie sporche accumulate nel lavandino. Il 22enne ha cominciato a lavare i piatti, ma probabilmente non ha più sopportato i continui rimproveri della sorella. Per questo, con un coltello in mano ha ferito la ragazza al fianco, per fortuna senza lesionare gli organi interni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento