Carcere di Montorio, nuovo episodio di violenza: agente aggredito con arma rudimentale

Sabato 31 ottobre, gli agenti di polizia penitenziaria manifesteranno davanti alla casa circondariale di Montorio contro il disagio degli ultimi mesi. Il 28 ottobre l'ultimo episodio di violenza da parte di un detenuto

L'iniziativa Veronamarathon corre dentro è stata annullata, ma nel giorno della gara che avrebbe visto coinvolti 15 detenuti, davanti al carcere di Montorio si terrà un altro "evento". Sabato 31 ottobre, infatti, gli agenti di polizia penitenziaria manifesteranno davanti alla casa circondariale per esprimere tutto il loro disagio per la situazione insostenibile in cui versa al momento la struttura.

Ogni settimana si segnalano episodi di violenza nel carcere veronese e l'ultimo in ordine di tempo risale a mercoledì 28 ottobre. Questa volta un detenuto ha aggredito un agente con una rudimentale arma fendente, nascosta nella biancheria intima. Come riferisce L'Arena, il detenuto ha cercato di colpire al fianco e al collo un poliziotto.

Su L'Arena, si riporta una nota stampa di pochi giorni fa dei rappresentati sindacali degli agenti penitenziari, Sappe, Osapp, Uspp, Cisl e Cgil, i quali avevano chiesto ai dirigenti del Dipartimento di sospendere la manifestazione sportiva del 31 ottobre: "Egregio provveditore, più volte abbiamo lamentato alle autorità l'incapacità di questa dirigenza nella gestione della popolazione detenuta, in particolare nei confronti di quei soggetti che si sono resi responsabili degli eventi critici più gravi avvenuti nell'istituto. La mancata o ritardata applicazione delle procedure disciplinari in diversi casi, ha contribuito a diffondere nella popolazione detenuta la convinzione di una possibile impunibilità, con le conseguenze che sono sotto gli occhi di tutti (vedasi esponenziale crescita eventi critici). Non temiamo smentita perché anche in occasione dell'ultimo episodio che ha visto oggetto della violenza verbale di un detenuto una delle poliziotte, che lo vogliamo ricordare è accaduto nella mattinata del 21 ottobre, il soggetto in questione, che aveva il fine pena nella giornata gusto ieri, è uscito dalla struttura penitenziaria senza che venisse adottato alcun provvedimento disciplinare. Mentre gli appartenenti al corpo della polizia penitenziaria hanno svolto con tempestività l'attività prevista, la direzione veronese non ha adottato alcun provvedimento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La città di Verona con le sue inestimabili meraviglie diventa protagonista in tv sulla Rai

  • A Verona la migliore escort dell'anno 2019: «Prima facevo l'aiuto cuoco»

  • Vince 75mila euro a L'Eredità e si taglia i capelli con Flavio Insinna

  • Possibili rischi per la salute, ritirato formaggio prodotto a Cerea

  • Omicidio a Verona: ammazza una 51enne e confessa due giorni dopo

  • Donna morta annegata nella Bassa veronese: recuperato il cadavere

Torna su
VeronaSera è in caricamento