Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Borgo Venezia / Via Montorio

Carcere di Montorio, agenti in protesta. Domani si decidono le prossime mosse

La situazione per gli agenti della casa circondariale è ormai al limite della sopportazione. Gli agenti non si sentono sicuri. Domani ci sarà un'assemblea, ma nel frattempo prosegue il boicottaggio della mensa interna

Dopo il grave episodio di tre settimane fa che ha visto un detenuto appiccare un incendio all’interno del carcere, mandando in ospedale una dozzina di agenti, la polizia penitenziaria ha perso la pazienza. La situazione della casa circondariale di Montorio è diventata sempre meno sicura per gli agenti.
Il personale libero dal servizio si riunirà domani, ore 16, in assemblea con i rappresentanti di Sappe, Osapp, UglPolPen, Cisl-Fns e Cgil-Fp per essere informato su quali sia stati gli esiti dell’incontro della settimana scorsa con il provveditore reggente Enrico Sbriaglia. Nel corso della riunione si voteranno anche le iniziative future, fra le quali è in fase di studio la possibilità di istituire un presidio fisso fuori dal carcere. Intanto da due settimane gli agenti non vanno in mensa e non utilizzano il bar interno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carcere di Montorio, agenti in protesta. Domani si decidono le prossime mosse

VeronaSera è in caricamento