Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Ronco all'Adige

Carcasse di tacchino a Ronco all'Adige: la provinciale scopre il responsabile

La segnalazione era stata fatta da alcuni cacciatori che avevano visto i resti animali in località Albaro. Assieme agli agenti sono intervenuti anche i veterinari dell'USSL 21 e la municipale.

La polizia provinciale di Verona ha rinvenuto e sequestrato, nel terreno adiacente una azienda agricola nei pressi di Ronco all'Adige, un cumulo di oltre 100 metri cubi di pollina mista a carcasse di tacchino. L'operazione ha così scongiurato un pericolo ambientale.

ALLERTA SANITARIA - Il carcame degli animali, infatti, avrebbe dovuto essere conservato in apposite celle frigorifere in attesa del corretto smaltimento. Sul posto è stato richiesto l'intervento del servizio veterinario dell'USSL 21 e della polizia municipale. A carico del responsabile verrà inoltrata notifica di reato per violazione alle norme sulla gestione dei rifiuti previste da T.U. sull'Ambiente. L'indagine è partita dalla segnalazione di alcuni cacciatori che lamentavano, in località Albaro, la presenza di carcasse di tacchino sparse al suolo. Il personale della polizia provinciale, esclusa la possibilità che si trattasse di una razzia da parte di volpi nei confronti di piccoli allevatori, ha indirizzato le indagini verso gli allevamenti intensivi della zona.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carcasse di tacchino a Ronco all'Adige: la provinciale scopre il responsabile

VeronaSera è in caricamento