menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Espulso dall'Italia, i carabinieri lo trovano a Verona e lo arrestano

È un cittadino albanese di 47 anni che era stato condannato nel 2017 a Brescia e accompagnato alla frontiera. Doveva stare fuori dall'Italia per almeno 5 anni, ma i militari lo hanno trovato in via Tombetta

I carabinieri di Verona, nella notte di ieri, 27 agosto, hanno arrestato un cittadino albanese 47enne, già espulso dall'Italia nel marzo 2017, poiché rientrato in Italia senza autorizzazione.

I militari hanno individuato il 47enne durante specifici controlli in zona Borgo Roma, controlli finalizzati a prevenire reati predatori e legati allo spaccio di sostanze stupefacenti. In un posto di controllo in via Tombetta, l'occhio dei carabinieri veronesi è caduto su di un'utilitaria con quattro persone a bordo. L'orario notturno e l'atteggiamento guardingo degli occupanti hanno indotto gli operanti ad approffondire il controllo.

Dall'identificazione dei quattro immigrati, tutti della stessa nazionalità, è emerso che il 47enne era pregiudicato e proprio a seguito di una condanna a 2 anni di reclusione, emessa a Brescia, era stato accompagnato alla frontiera con il provvedimento di espulsione immediata in sostituzione della pena comminata. Nonostante l'obbligo di non fare rientro in Italia per un periodo di 5 anni, il 26 agosto scorso, l'uomo era atterrato all'aeroporto di Orio al Serio.

Il cittadino albanese è stato così arrestato e trattenuto in cella. Giudicato per direttissima, l'uomo ha patteggiato una pena di 8 mesi di reclusione con un nuovo accompagnamento alla frontiera.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento