Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Carabinieri, controlli a tappeto nel basso Garda: un arresto e due denunce

Il servizio svolto nel fine settimana ha portato i militari della Compagnia di Peschiera anche a segnalare un giovane fermato nella zona della stazione con un modica quantità di hashish. Due italiani sono stati inoltre sorpresi con delle bici rubate e un terzo si era allontanato dai domiciliari

I controlli dei carabinieri di Peschiera del Garda

La sicurezza dei cittadini e dei turisti che si recano in visita sulle sponde veronesi del lago di Garda, oltre alla necessità di monitorare e porre un freno al fenomeno delle baby gang, sono al centro dei controlli messi in atto durante il weekend appena trascorso da parte dei carabinieri della Compagnia di Peschiera del Garda. 
Una serie di servizi mirati predisposti dai militari della stazione locale e dal Nor, supportati dal S.I.O. del 4° Battaglione “Veneto” e da un’unità cinofila della Polizia Locale di Lazise.

Stazione ferroviaria di Peschiera del Garda

Numerosi giovani provenienti dalle province vicine in treno per recarsi lungo le spiagge arilicensi, sono stati identificati nei pressi scalo ferroviario di Peschiera e nelle zone limitrofe. 
I controlli hanno riguardato un centinaio di persone, perlopiù ragazzi, di cui una quarantina di origine extracomunitaria. Tre perquisizioni personali sono state svolte sul posto: un ragazzo appena maggiorenne è stato deferito alla Prefettura di Verona per il possesso di un paio di grammi di hashish, mentre due cittadini italiani sono stati sorpresi in sella a due biciclette risultate poi rubate e pertano sono stati denunciati in stato di libertà per il reato di ricettazione. 

Evasione

M.W., classe 1943 e originario di Bressanone, è stato invece arrestato dagli uomini del Nor per il reato evasione. L'uomo, pregiudicato per reati contro il patrimonio e di natura fiscale, si trovava ai domiciliari presso la sua abitazione di Peschiera, dalla quale si sarebbe allontanato senza alcuna autorizzazione. Ad appurarlo sarebbe stata la pattuglia dell'Arma, impegnata in quel momento nel servizio di controllo dei soggetti sottoposti ai provvedimenti da parte dell’Autorità giudiziaria. 
Sono così scattate le ricerche dell'uomo, che è stato individuato poco dopo nei pressi del centro del paese, a borfo di un'auto insieme ad un altro pregiudicato. I due sono stati così bloccati dai militari e condotto in caserma per accertamenti: M.W. alla fine è stato quindi dichiarato in arresto nella flagranza del reato di evasione e, come disposto dal Pubblico Ministero di Turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Verona, rimesso ai domiciliari. 

Spiagge

I controlli si sono poi spostati nelle aree balneari Pioppi e Cappuccini, sempre a Peschiera, solitamente molto frequentate dai turisti soprattutto durante il fine settimana. Grazie all'azione preventiva dei carabineri, non sarebbe stata registrata la presenza di venditori abusivi, nè la commissione di reati predatori. 

L'Arma informa che questi servizi proseguiranno per tutta la durata dell'estate, così da garantire sicurezza e serenità sule sponde del Garda. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carabinieri, controlli a tappeto nel basso Garda: un arresto e due denunce

VeronaSera è in caricamento