Cronaca San Martino Buon Albergo / Via Radisi

Arrestati due cittadini di origine albanese con 23 kg di Ketamina liquida

Durante la sera del 12 settembre a San Martino Buon Albergo, sono stati fermati dai Carabinieri due uomini fermi aad una stazione di servizio, intenti a travasare della Ketamina liquida dentro bottigliette di plastica

Sono stati fermati a San Martino Buon Albergo dai Carabinieri presso un'area di servizio, due cittadini di origine albanese intenti a travasare in delle bottigliette di plastica della Ketamina allo stato liquido. Trasferiti in Caserma e dopo gli accertamenti del caso, per i due è scattata la convalida dell'arresto e la misura di custodia cautelare presso il carcere di Verona. La sostanza stupefacente sequestrata è risultata essere in quantitativo pari a 23 Kg, mentre uno dei due arrestati è emerso avere anche diversi precedenti penali e di polizia, così come risulta dalla nota diffusa da parte del NOR della Compagnia Carabinieri di Verona:

DURANTE LA SERATA DEL 12 SETTEMBRE, A SAN MARTINO BUON ALBERGO PRESSO L’AREA DI SERVIZIO “TOTAL-ERG”, I CARABINIERI DELLA RELATIVA STAZIONE DURANTE UN SERVIZIO FINALIZZATO ALLA REPRESSIONE DELLO SPACCIO DI STUPEFACENTI, ARRESTANO DUE ALBANESI CLASSE 74 E 76, ENTRAMBI SPOSATI, AUTISTA UNO, OPERAIO L’ALTRO.

I CARABINIERI NOTANO I DUE INDIVIDUI MENTRE, NASCOSTI ALLA VISTA, TRA DUE AUTOVETTURE PARCHEGGIATE, UNA MERCEDES C200 E UNA BMW SERIE 1, ENTRAMBE DI LORO PROPRIETÀ, SONO INTENTI A VERSARE, RIEMPENDO BOTTIGLIE DI PLASTICA PER ACQUA MINERALE, DEL LIQUIDO TRASPARENTE CHIARO, PROVENIENTE DA UNA TANICA GRIGIA. I DUE SOGGETTI AVEVANO GIÀ RIEMPITO UNA BOTTIGLIA DI PLASTICA ED AL MOMENTO DELL’INTERVENTO STAVANO FINENDO DI RIEMPIRNE UN’ALTRA, MENTRE ALTRE DUE, GIÀ RIEMPITE, SONO STATE TROVATE IN UNO ZAINETTO APPOGGIATO SUL SEDILE DELLA MERCEDES.

I MILITARI, INSOSPETTITI DALLE MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DELL’AZIONE E POICHÉ IL LIQUIDO VERSATO NON ERA DI CERTO CARBURANTE, FERMANO I DUE INDIVIDUI, NOTANDO UN ECCESSIVO NERVOSISMO PER IL NORMALE CONTROLLO DI ROUTINE A CUI LI STAVANO SOTTOPONENDO. A QUESTO PUNTO I CARABINIERI DECIDONO DI PORTARE I DUE CITTADINI ALBANESI IN CASERMA PER I NECESSARI APPROFONDIMENTI, DOVE LA SOSTANZA RISULTA POSITIVA AGLI STUPEFACENTI DOPO L’ACCERTAMENTO SPEDITIVO NARCOTEST, E DOVE, UNO DI LORO, DIMOSTRA AVERE DIVERSI ALIAS E PRECEDENTI PENALI E DI POLIZIA PER REATI CONTRO LA PERSONA E IN MATERIA DI ARMI E MUNIZIONI.

SOSPETTANDO LA SOSTANZA RINVENUTA, PER ALCUNE PREGRESSE RECENTI ATTIVITÀ INVESTIGATIVE, TRATTARSI DI KETAMINA ALLO STATO LIQUIDO, LA TRASPORTANO IMMEDIATAMENTE AL LABORATORIO ANALISI IN VIA SALVO D’ACQUISTO, DOVE EFFETTIVAMENTE RISULTA ESSERE TALE, PER UN PESO COMPLESSIVO DI 23 KG, SUBITO SEQUESTRATI.

AI DUE ALBANESI, DELIALLISI ARJAN E DOMI BLERIM, DOPO LA CONVALIDA DELL’ARRESTO, È STATA APPLICATA LA MISURA DELLA CUSTODIA CAUTELARE PRESSO IL CARCERE DI VERONA.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestati due cittadini di origine albanese con 23 kg di Ketamina liquida

VeronaSera è in caricamento