menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I carabinieri di Vigasio

I carabinieri di Vigasio

Carabiniere fuori servizio, nota lo scambio tra i due giovani e fa arrestare il presunto pusher

Il militare della stazione di Vigasio stava passeggiando tra i giardini del Lungorio di Mantova insieme alla compagna, quando ha notato l'atteggiamento "sospetto" dei due giovani e ha avvisato i colleghi lombardi

Era la sera di lunedì 18 agosto, quando un carabiniere della stazione di Vigasio, libero dal servizio, ha permesso l'arresto a Mantova di un 21enne italiano incensurato, C.N., per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Il militare stava passeggiando nei giardini del Lungorio insieme alla compagna, quando ha notato l'atteggiamento "sospetto" di due giovani: dopo alcuni gesti d’intesa tra i ragazzi, sarebbe stato testimone in diretta una cessione di sostanza stupefacente e il successivo scambio di denaro. Così, senza perdere di vista i due, ha immediatamente allertato la centrale operativa della Compagnia di Mantova, che nel giro di pochi minuti ha fatto arrivare sul posto una pattuglia della Sezione Radiomobile. 
I carabinieri sono così riusciti ad individuare il giovane grazie alle informazioni fornite dal collega di Vigasio e lo hanno sottoposto a controllo, che avrebbe permesso di trovarlo in possesso di circa 2 grammi di hashish e la somma di 95 euro suddivisa in banconote di piccolo taglio, ritenuta il frutto dell'attività di spaccio. È scattata così anche la perquisizione domiciliare, dalla quale sarebbero spuntati altri 400 grammi di hashish e marijuana. 
Il 21enne è stato dunque tratto in arresto e, dopo le formalità di rito, è stato portato in carcere a Mantova. Nella giornata di mercoledì, il gip lombardo ha convalidato il provvedimento e disposto per C.N. l’obbligo di dimora nel Comune di Mantova. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento