Cronaca Caprino Veronese / Via Cappuccini

Il Centro Polifunzionale di Caprino si rinnova. Sarà riattivato il Punto di primo soccorso

Coletto: "Il mese scorso avevo chiesto alla quinta commissione Sanità la riattivazione del Ppi 24 ore su 24 sia a Caprino sia a Malcesine e a breve sarà realtà". Oltre a ciò, saranno aggiunti 11 nuovi posti di "hospice"

Il Centro polifunzionale “Angelo Campedelli” di Caprino sarà implementato con 11 nuovi posti letto di “hospice” e vi sarà riattivato il Punto di primo intervento, che era stato chiuso l’8 gennaio 2014. “Questo Ppi sarà dotato di più medici abilitati all'emergenza e vi sarà presente un'ambulanza medicalizzata sull'arco delle 24 ore. Manteniamo così le promesse fatte”, spiega Luca Coletto, assessore regionale alla Sanità. “Dopo questa ratifica, il direttore generale dell'Ulss 22”, prosegue, “si muoverà per rendere effettivamente operativo questo servizio a breve. Si auspica entro l'estate considerando le zona in cui si trova”. E sull’ “hospice” sottolinea: “Il 2 aprile la giunta ha espresso parere di congruità favorevole con una serie di prescrizioni al piano dell' Ulss 22 relativo alle schede di dotazione ospedaliera e alla definizione di quelle di dotazione territoriale. Tra le prescrizioni», spiega Coletto, “in quella delibera, sono state inserite novità a suo tempo concordate con la Conferenza dei sindaci dell'Ulss 22, come l'attivazione di 11 posti letto di "hospice" per Caprino e di 10 per Isola della Scala e l'aumento di 15 posti letto per l'Ospedale di Comunità di Valeggio sul Mincio”. E sulla necessità di questo miglioramento conclude: “È fondamentale, per una questione di etica e cultura: si dà la possibilità ai parenti e ai cari di pazienti ricoverati di essere loro vicini in un momento difficilissimo”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Centro Polifunzionale di Caprino si rinnova. Sarà riattivato il Punto di primo soccorso

VeronaSera è in caricamento