menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(Foto di repertorio)

(Foto di repertorio)

Coprifuoco rispettato e botti sparati da casa, Capodanno tranquillo a Verona

Un ferito nella notte con cui è stato salutato l'arrivo del 2021 e pochi interventi dei vigili del fuoco per dei cassonetti incendiati dai petardi. Ma nessun intervento di rilievo

«La notte è trascorsa tranquilla e non vi sono stati interventi di rilievo nella città di Verona o nel territorio provinciale». I carabinieri di Verona hanno comunicato così il fatto che la notte di Capodanno sia stata tutto sommato tranquilla. Una nottata caratterizzata dal coprifuoco che ha svuotato le strade del capoluogo e dei paesi del territorio scaligero. Le forze dell'ordine hanno vigilato sul rispetto di questa misura di contenimento della pandemia, la quale sostanzialmente non è stata violata da nessuno.

Meno effetto hanno avuto i divieti ai botti e ai fuochi artificiali che i cittadini hanno sparato dalle proprie abitazioni per salutare l'arrivo dell'anno nuovo. Proprio legati ai petardi sono stati i pochi interventi dei vigili del fuoco, che hanno dovuto spegnere le fiamme divampate in alcuni cassonetti dove ignoti avevano fatto scoppiare dei piccoli botti.
Ed un ferito è stato segnalato nella notte scorsa. Un cittadino che è dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso per delle lesioni alla mano e alla coscia guaribili in tre settimane.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento