San Giovanni Lupatoto, lavori per la rete fognaria in via Scaiole

Una nuova rete lunga complessivamente oltre 1700 metri, che convoglierà le acque reflue di origine civile ed industriale nel depuratore comunale. Dal 2008 gli interventi nel Lupatotino ammontano a due milioni

Il 21 maggio scorso il Centro comunitario di Raldon ha ospitato un incontro pubblico promosso dall’Amministrazione comunale e da Acque Veronesi relativamente ai lavori svolti nella zona, in particolare in via Scaiole e ultimati in tempo per consentire il transito dei mezzi adibiti al trasporto delle fragole. Il sindaco di San Giovanni Lupatoto, Federico Vantini, ed il presidente di Acque Veronesi, Massimo Mariotti, hanno espresso soddisfazione per l’intervento che era iniziato alcuni mesi fa. Un intervento importante, quello realizzato dalla società che gestisce il servizio idrico integrato nel comune lupatotino ed in altri 72 comuni della provincia scaligera, che ha permesso un ampliamento delle reti dell’acquedotto e della fognatura tramite la realizzazione di una condotta fognaria alla quale sono stati collegati gli scarichi delle abitazioni dislocate lungo via Scaiole. Una nuova rete lunga complessivamente oltre 1700 metri, che convoglierà le acque reflue di origine civile ed industriale nel depuratore comunale.

Acque Veronesi ha inoltre realizzato una nuova linea di collegamento nel centro di Raldon che consentirà la distribuzione dell’acqua in modo capillare a tutti i residenti della zona fino adesso non serviti. Il presidente Mariotti ha ribadito l’impegno della società consortile proprio a San Giovanni, ricordando gli investimenti pari a quasi 2 milioni di euro realizzati dal 2008 (anno di subentro nella gestione del servizio idrico nel comune lupatotino) ad oggi, e ha illustrato ai numerosi cittadini presenti all’incontro novità relativamente alla possibilità di ottenere vantaggi e prezzi di favore per tutti i residenti di via Scaiole non ancora allacciati alla rete idrica e fognaria. In particolare, per quanto riguarda le opere di estensione di reti fognarie, la normativa prevede l’obbligo di allacciamento per tutti gli immobili ricadenti nell’ambito d’intervento e per tale motivo, circa 1 mese fa, Acque Veronesi ha inviato ai cittadini interessati una lettera per informarli sia di tale impegno, sia dell’opportunità di ottenere agevolazioni economiche e sconti sugli oneri di allaccio. 

residenti dovranno inviare la documentazione necessaria, scaricando la modulistica nell’apposita sezione del sito internet di Acque Veronesi e consegnarla agli sportelli di cortesia dell’azienda di via San Sebastiano 6 (il numero di telefono è 0458753215). “Un’occasione importante offerta ai cittadini che consentirà l’eliminazione definitiva dei pozzi privati ed un conseguente maggiore rispetto dell’ambiente ed una maggiore sicurezza e garanzia sulla qualità dell’acqua” è stato il commento di Massimo Mariotti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va allo Spi per un controllo: 70enne scopre che l'inps gli deve quasi 37 mila euro

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Illasi, non digerisce un commento negativo della suocera e l'accoltella

  • Non ce l'ha fatta il 41enne coinvolto in uno scontro frontale a Isola della Scala

Torna su
VeronaSera è in caricamento