Cronaca Legnago

Legati all'albero sotto il sole e bastonati, liberati 4 cani in riva all'Adige

Ennesimo caso di maltrattamento e crudeltà verso gli animali nel Veronese: bestiole incatenate nell'area di Legnago nei pressi dell'oleodotto all'ora di punta del caldo. Curati e rifocillati sono stati trasferiti al rifugio di Merlara

Sotto il sole, legati con catene ad un albero in riva all'Adige. Disidratati, stremati, alcuni feriti da una bastonata. La polizia locale di Porto di Legnago e i volontari della Lega per la difesa del cane hanno trovato in queste condizioni quattro cani meticci di taglia media e grossa. La scoperta è avvenuta lunedì scorso, nei pressi dell'oleodotto, grazie alla segnalazione di alcuni podisti che amano frequentare quella zona. La chiamata d'emergenza al Comando dei vigili è partita alle 13e45, quindi nell'ora in cui il sole è cocente, da uno dei responsabili dell'ente animalista, che era già sul posto. Quando gli agenti sono arrivati hanno trovato le bestiole al limite delle forze, legate con filo di ferro e catene all'albero, tutte assieme. Una lenta agonia li avrebbe sicuramente portati alla morte se non fosse stata per una telefonata anonima.

Dopo averli rifocillati, sono scattati i controlli per l'identificazione. Nessuno dei quattro cani aveva il microchip così è stato necessario chiamare i veterinari dell'Ulss di Legnago e il Servizio multizonale. Per un cane sono state necessarie medicazioni supplementari poiché presentava una ferita all'occhio, provocata con tutta probabilità da un bastone. terminata la fase di controllo, verso le 16 sono stati trasferiti nel rifugio di Merlara, nel Padovano. Come spiega l'Arena, parte così un altro appello per l'adozione, dopo la liberazione di un pinscher e di un cucciolo di spinone da un "casolare-laer" di Villa Bartolomea.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legati all'albero sotto il sole e bastonati, liberati 4 cani in riva all'Adige

VeronaSera è in caricamento