Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Borgo Trento / Piazzale Aristide Stefani

Un team di specialisti condurrà la battaglia al cancro al seno insieme alla paziente

In anticipo rispetto alle scadenze europee, l'Azienda ospedaliera universitaria ha dato vita alla Breast Unit, cioè un'unità multispecialistica finalizzata alla prevenzione, alla diagnosi e al trattamento del carcinoma mammario

L'Azienda ospedaliera universitaria integrata si è mossa in anticipo rispetto alla scadenza imposta dall'Europa (fissata per il dicembre 2016) ed ha dato vita alla Breast Unit, cioè un'unità multispecialistica finalizzata alla prevenzione, alla diagnosi e al trattamento del carcinoma mammario, che quindi ha come obiettivo quello di migliorare le cure (chirurgiche, riabilitative e psicologiche) per donne a cui viene diagnosticato un tumore al seno. 
La coordinatrice clinica di questo nuovo hub è la direttrice di Radiologia a Borgo Trento, la dottoressa Stefania Montemezzi. Questa riorganizzazione riguarderà i lati operativi e organizzativi della procedura e non interferirà con la paziente, per la quale l'iter sarà simile a prima. Ecco come funzionerà in realtà. 
Quando la mammografia evidenzia una massa sospetta, la persona in questione verrà presa sotto l'ala della Breast unit, che analizzerà e valuterà il suo caso in un incontro multidisciplinare che vedrà la presenza di radiologo, chirurgo senologo, patologo, oncologo medico e radioterapista. Durante questa sorta di "riunione", i medici presenti individueranno il percorso pre e post operatorio, quale terapia eseguire e che tipo di riabilitazione si addice maggiormente al caso in questione: tutte queste soluzioni verranno poi presentate alle paziente, che sarà libera di accettarle o rifiutarle per proporre una strada alternativa. La donna poi verrà accompagnata in questo suo difficile percorso da una nuova figura professionale, l'infermiere di senologia, formato in precedenza da un percorso di formazione specifico sul carcinoma mammario. Il suo compito sarà quello di fornire indicazioni pratiche e supporto morale alle pazienti. I chirurghi senologi che eseguiranno l'intervento, oltre ad avere una preparazione specifica, lavoreranno in sinergia con il chirurgo plastico, per garantire alla donna l'applicazione delle più recenti tecniche di chirurgia oncoplastica e, all'occorrenza, di ricostruzione della mammella. 

Nella fase post operatoria entrano in scena i radioterapisti, che avranno il compito di eseguire un trattamento basato sul tipo di intervento subito dalla donna, sui fattori prognostici e sulle terapie sistemiche proposte. Gli oncologi nei due ospedali, con personale speficifico, garantiranno la terapia antitumorale per lo stadio avanzato della malattia, prestando particolare attenzione agli effetti collaterali. Sarà poi garantita alla paziente l'attività riabilitativa e il supporto di uno psico-oncologo. 
Ogni attività della Breast Unit sarà registrata e messa poi a disposizione dei ricercatori. Sconfiggere il cancro al seno è la missione di questo team. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un team di specialisti condurrà la battaglia al cancro al seno insieme alla paziente

VeronaSera è in caricamento