menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I carabinieri di Verona in via Quarto Ponte

I carabinieri di Verona in via Quarto Ponte

Pronto a buttarsi nel Camuzzoni, 48enne viene afferrato e salvato dai carabinieri

Il tutto è avvenuto nel pomeriggio di domenica nella zona del Chievo, a Verona. A lanciare l'allarme sono stati alcuni passanti che hanno notato l'uomo e le sue intenzioni suicide

Non c'è solo la lotta alla criminalità e la repressione dei reati tra le attività dei carabinieri, che spesso vengono chiamati in causa per dare sostegno a chi è in difficoltà, tendendo loro una mano. E non solo simbolicamente. 

Si può dire che tra questi ultimi casi rientra quanto accaduto nel pomeriggio di domenica a Verona, quando una chiamata al 112, giunta intorno alle 18, ha allertato le pattuglie in circuito nella zona del Chievo. Alcuni cittadini infatti avevano avvistato in via Quarto Ponte, un 48enne che manifestava intenzioni suicide: affacciato alla ringhiera del ponte sul canale Camuzzoni, aveva proprio deciso di farla finita.

Una volta allertati, i militari in pochi istanti hanno raggiunto l’uomo ed iniziato con lui un dialogo.
Nonostante continuasse a minacciare di lanciarsi se solo un carabiniere si fosse avvicinato a lui, gli operatori della Sezione Radiomobile non si sono dati per vinti. Per interminabili minuti l’uomo, in evidente stato di alterazione ed agitazione psicofisica, avrebbe continuato a lamentarsi del fatto che nessuno lo avrebbe mai potuto aiutare e allo stesso tempo urlava agli intervenuti di indietreggiare: la freddezza dei militari avrebbe consentito loro di notare un particolare che li avrebbe aiutati a salvare la vita del veronese poco dopo.
Mentre si sporgeva sul fiume, in bilico tra la vita e la morte, il 48enne era al telefono con il 118: un'intuizione dei carabinieri li ha spinti a chiedere di poter parlare a telefono con i sanitari e di poterlo fare proprio con il cellulare che l’uomo teneva stretto tra le mani. Così, non appena si è convinto a passare il telefono agli operanti, 48enne è stato portato in salvo da questi ultimi, che con uno scatto lo hanno afferrato e allontanato dalle sponde del canale. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento