menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(Foto web)

(Foto web)

A Malcesine col fiato sospeso per i tuffi da 27 metri sul Garda

La splendida cornice del castello farà da sfondo il 13 e 14 luglio alla tappa italiana del "Red Bull Cliff Diving", la più importante competizione internazionale di evoluzioni da grandi altezze

Nel 2013 torna in Italia, dopo un anno di stop, il Red Bull Cliff Diving, la competizione internazionale di tuffi da grandi altezze più importante al mondo. Per la seconda volta, dopo quella del 2011, Malcesine il 13 e il 14 luglio ospiterà nuovamente la competizione, regalando a tutti gli spettatori una giornata all’insegna dell’adrenalina, e caratterizzata quest’anno da tante sorprese. Dopo La Rochelle, Copenhagen e l’Isola di San Miguel nelle Azzorre, Orlando Duque, Gary Hunt e gli altri atleti in gara, si sfideranno a Malcesine per conquistare il titolo di campione della serie. Red Bull Cliff Diving significa otto gare impegnative, 10 tuffatori, 7 nazioni di provenienza, 27 metri di altezza, 3 secondi di volo mozzafiato, 85 chiometri orari di velocità di caduta libera.

Quest’anno a Malcesine ci sarà anche una novità esclusiva: per la prima volta in assoluto nella storia della serie anche le donne parteciperanno alla competizione, tuffandosi da 20 metri di altezza nelle acque del lago. Saranno in totale quattro tuffatrici, provenienti da tre Paesi, a contendersi il titolo di “regina del castello” Malcesine. La scelta della splendida località del Benaco come cornice per questo evento sportivo spettacolare non è casuale. La particolare conformazione del suo territorio la rende infatti il “trampolino” naturale perfetto per questa manifestazione internazionale di rara suggestione. Solo un numero davvero limitato di tuffatori professionisti possiede le doti fisiche e psicologiche necessarie per praticare questo sport: quando non c’è spazio per l’errore, con il corpo esposto alla forza di gravità senza alcuna protezione, solo chi riesce a mantenere massima concentrazione e totale controllo del proprio corpo può eseguire il tuffo perfetto.

ATLETI E GIURIE - Quest’anno, ad affiancare i dieci tuffatori titolari della Serie durante la competizione di Malcesine ci saranno anche cinque agguerrite wild card. Saranno quindi 15 i diver che si sfideranno in totale, tra cui spunta per la prima volta nella storia del Red Bull Cliff Diving anche un italiano, il 21enne Alessandro De Rose, che detiene il record di tuffatore più giovane della Serie del 2013. Una giuria di cinque giudici internazionali, guidati da Claudio de Miro, capo giudice e campione italiano di tuffi, giudicheranno le performance prendendo in considerazione il decollo, la posizione in aria e l’entrata in acqua. Tra i giudici, anche la quattro volte medaglia olimpica Greg Louganis. Gli atleti si sfideranno per aggiudicarsi gli agognati dieci punti assegnati a un tuffo davvero impeccabile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento