Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Camorra, "affari di famiglia" dei Senese: 28 arresti. L'operazione arriva a Verona

Le perquisizioni della Guardia di Finanza e della Squadra Mobile di Roma hanno toccato anche il capoluogo scaligero: sequestrati in totale 15 milioni di euro di beni

 

Nella Capitale e nel Nord Italia è scattata un'operazione anticamorra da parte della Guardia di Finanza e della Squadra Mobile di Roma, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia, per portare alla luce le infiltrazioni camorriste nel tessuto economico capitolino e del settentrione. 
Come riferiscono i colleghi di RomaToday, le ipotesi di reato riguardano estorsione, usura, trasferimento fraudolento di valori, riciclaggio, autoriciclaggio e reimpiego di proventi illeciti: crimini che sarebbero stati perpetrati con l'aggravante di aver agito con metodo mafioso "agevolando la galassia criminale della camorra campana".

Al centro dell'operazione "affari di famiglia" c'è la famiglia Senese, ritenuta un'estensione della Camorra a Roma e non solo, nei confronti della quale i militari del Nucleo Speciale Polizia Valutaria delle Fiamme Gialle e agenti della Mobile hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare, emessa dal GIP del Tribunale di Roma per 28 esponenti. 

Sono stati contestualmente eseguiti provvedimenti di sequestro preventivo di beni e aziende per circa 15 milioni di euro: circa 200 tra finanzieri e poliziotti sono stati impegnati anche in perquisizioni nelle province di Roma, Napoli, Verona, Frosinone, L'Aquila.

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeronaSera è in caricamento