Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Cambia la scuola e Atv modifica le corse dei bus

Il ministero dell'Istruzine allunga l'orario delle lezioni e l'azienda razionalizza il servizio

Cambia la scuola e Atv modifica le corse dei bus
Lunedì iniza la scuola e l’Atv cerca di non farsi trovare impreparata. La riforma dell’istruzione varata dal ministro dell’Istruzione Maria Stella Gelmini impone che le ore di lezione delle scuole passino a 60 minuti, questo porterà ad un allungamento dell’orario scolastico e, quindi, ad una posticipazione dell’uscita degli alunni dalle classi. Proprio per soddisfare alle problematiche relative a questo cambio d’orario l’azienda di trasporti ha varato un nuovo orario ed ha ottimizzato e razionalizzato l’intero trasporto scolastico urbano ed extraurbano.

La presentazione di questo nuovo piano è avvenuta questa mattina in Provincia, dove erano presenti l’assessore provinciale ai Trasporti Gualtiero Mazzi, quello all’Istruzione Marco Lucani, il vice-presidente di Atv Costantino Turrini, il direttore dell’azienda Stefano Zaninelli, il dirigente Valerio Andreoli, la rappresentate dell’Ufficio scolastico territoriale Laura Donà e la referente delle politiche giovanili Annalisa Tiberio. “L’allungamento dell’orario scolastico – ha detto Mazzi – ha portato ad una posticipazione nel rientro degli studenti. Proprio per evitare al minimo possibili disagi dovuti a questo cambiamento già dallo scorso aprile abbiamo lavorato con l’Ufficio scolastico provinciale, con i vari istituti e con Atv per razionalizzare le corse”.

È entrato maggiormente nei dettagli Lucani: “Abbiamo cercato di mettere d’accordo i vari istituti presenti nei distretti scolastici coordinando gli orari e ascoltando le varie necessità del territorio. Non è stato facile, perché si è trattato di rispettare tutti i 65 istituti scolastici della provincia”. L’assessore all’Istruzione ha anche aperto a possibili correzioni della nuova organizzazione: “Da parte nostra, questa amministrazione ha intenzione di monitorare la situazione del trasporto scolastico ed eventualmente, se fosse necessario, insieme all’Ufficio scolastico e ad Atv, apporre i correttivi necessari”.

Il vice presidente Turrini, introducendo il nuovo servizio, ha anche fatto un accenno sul caso Soardi, il presidente dimissionario dell’azienda al centro di un’indagine da parte della procura: “Al di la delle polemiche che in questi giorni ci sono intorno all'azienda, siamo pronti ad affrontare questo nuovo inizio di anno scolastico mettendo a disposizione ogni giorno 600 mezzi. Trattandosi comunque di una nuova organizzazione ci vorrà qualche giorno per sistemare le problematiche che potrebbero verificarsi. Per questo invito gli utenti ad avere un po’ di pazienza se si dovessero verificare disagi, anzi, chiedo di segnalarli in modo da poter intervenire nel modo più opportuno”.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cambia la scuola e Atv modifica le corse dei bus

VeronaSera è in caricamento