Quinzano. Residenti preoccupati per il traffico. Replica l'assessore Caleffi

Si teme una concentrazione di auto nella zona delle scuole elementari. Caleffi: "Via Fabbricato Scolastico, negli orari di entrata e uscita degli studenti, resterà chiusa al traffico"

Foto Google Maps

"La protesta non ha ragione di essere e si può solo definire preventiva da parte dei residenti di Quinzano".

L'assessore all'urbanistica Gian Arnaldo Caleffi replica alla piccola manifestazione dei residenti di Quinzano, preoccupati per la creazione di una strada unica per accedere al nuovo quartiere in costruzione. L'unica via concetrerebbe il traffico nella zona della scuola elementare in via Zavarise, dove i quinzanesi hanno protestato. Una protesta preventiva per Caleffi perché "il piano urbanistico attuativo, presentato agli uffici comunali, non è ancora stato esaminato dalla Giunta".

La controproposta dei residenti e di alcuni consiglieri di circoscrizione presenti alla manifestazione è quella di creare un'altra strada che faccia confluire il traffico anche a Ca' di Cazzi. A riguardo l'assessore spiega: "Si riferisce al Borgo degli Ulivi in località Monsel (progetto approvato dall'amministrazione Zanotto), che prevede una strada che da via Zavarise bypassa Quinzano. Il sedime è stato ceduto e la lottizzazione, peraltro ferma, non deve fare altro. La realizzazione della strada era ipotizzata a carico del piano che, come detto, non è ancora stato esaminato dalla Giunta. Infine, la via Fabbricato Scolastico, negli orari di entrata e uscita degli studenti da scuola, è chiusa al traffico ad eccezione dei residenti e della altre categorie autorizzate. E non sono previste, in futuro, per nessun motivo, variazioni a tale provvedimento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Secondo il presidente dell'Ordine dei medici di Venezia il Veneto va «verso la zona rossa»

  • La "nuova" zona arancione: cosa cambia per il Veneto con l'ultimo Dpcm, tutte le regole 

  • Speranza presenta il nuovo Dpcm: «Alle 18 nei bar stop asporto, musei aperti in zona gialla»

  • Firmato il Dpcm: rivoluzione spostamenti, bar ed enoteche stop asporto dalle 18. Le novità

  • Drammatico incidente tra furgone e camion in A22: morto un 31enne di Lazise

  • Variante inglese, Crisanti: «Se c'è, allora strade d'accesso al Veneto bloccate e lockdown»

Torna su
VeronaSera è in caricamento