Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Chievo / Via Turbina

Arrivano al terzo giorno le ricerche della persona caduta nel canale Biffis

Domenica un gruppo di ciclisti lo aveva visto scavalcare la recinzione che lo divideva dal corso d'acqua artificiale e caderci poi dentro, ma fino ad ora di lui non è stata trovata traccia

Non ha portato alcun risultato il secondo giorno di ricerche dell'uomo che domenica è stato visto cadere nel canale Biffisi da alcuni ciclisti. I vigili del fuoco sono intervenuti con i sommozzatori di Venezia, una squadra specializzata nelle attività speleo-alpino-fluviale (Saf) e una ordinaria, scandagliando le acque del canale dalle 8 fino alle 18 ma nonostante questo della persona scomparsa non è stata trovata traccia. 
Visto cadere in acqua nella zona di via Turbina, i ricercatori hanno in ogni caso escluso che il corpo possa eventualmente aver superato lo sbarramento dell'Enel che si trova a valle, dal momento che domenica  rimasto chiuso per l'intera giornata. 
Sono quindi riprese nella prima mattinata di martedì le ricerche dell'uomo finito nelle acque del canale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrivano al terzo giorno le ricerche della persona caduta nel canale Biffis

VeronaSera è in caricamento