Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Villa Bartolomea

Cadavere ripescato in Adige, è giallo sul nome

Le acque dell'Adige riconsegnano un altro corpo senza vita. È il secondo cadavere in tre giorni. L'allerta è stato lanciato intorno alle dieci, all'altezza del porto di Legnago

Le acque dell'Adige riconsegnano un altro corpo senza vita. È il secondo cadavere in tre giorni. L'allerta è stato lanciato intorno alle dieci, all'altezza del porto di Legnago. La salma è stata trascinata dalla corrente e i vigili del fuoco hanno dovuto lavorare a lungo per riuscire a ripescare il corpo, che è stato portato a riva quando ormai era mezzogiorno e mezza, all'altezza di Villa Bartolomea.


Subito sono arrivati sul posto i carabinieri di Legnago e gli specialisti della sezione scientifica del comando provinciale. Al momento non è stato possibile risalire all'identità della vittima. Quello su cui concordano gli investigatori della scientifica è che il cadavere si sarebbe trovata in acqua da molto tempo. Dopo l'autopsia sarà possibile fare luce sulle cause del decesso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cadavere ripescato in Adige, è giallo sul nome

VeronaSera è in caricamento