Cadavere di una giovane donna ripescato in Basso Acquar

Il corpo di una ragazza è stato trovato in acqua ormai già senza vita

Canale Camuzzoni in via Basso Acquar - ph Gmaps

I vigili del fuoco hanno compiuto nella giornata di ieri, martedì 10 settembre, il recupero di un cadavere trovato incastrato nella griglia della centrale idroelettrica di via Basso Acquar a Verona. A segnalarne la presenza sarebbe stato un dipendente stesso che aveva notato il corpo in acqua.

Si tratterebbe di una donna, una giovane la cui età dovrebbe essere compresa tra i 20 e i 30 anni, ma al momento non si sa nulla circa la sua identità. I carabinieri di Verona sin da ieri stanno portanto avanti le indagini, cercando tra le denunce di persone scomparse, ma al momento l'assenza di documenti sul cadavere ne pregiudica l'effettivo riconoscimento. 

Da una prima analisi del corpo, parrebbe non si trovasse in acqua da molto tempo. Restano così per ora aperti tutti gli scenari possibili: dal gesto estremo a un eventuale atto violento, passando per l'incidente, non viene esclusa infatti nessuna di queste ipotesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Finisce fuori strada con la Ferrari, ipotesi malore: muore imprenditore in Transpolesana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 14 al 16 febbraio 2020

  • Rubavano dalla cassa del negozio per cui lavoravano: commesse in manette

  • Preleva 1.500 euro con un bancomat rubato, scoperto e denunciato

  • Tre persone portate in ospedale dopo un scontro frontale tra due auto

  • Finalmente insieme a Verona i vincitori del concorso di San Valentino

Torna su
VeronaSera è in caricamento