rotate-mobile
Cronaca Zai / Strada della Genovesa

Trovato un cadavere con la testa in un tombino: giallo alla Genovesa

Il corpo è stato rinvenuto questa mattina, l'ipotesi più probabile è quella che l'uomo sia morto fulminato nel tentativo di prendere dei cavi elettrici di rame. Sul posto indagano carabinieri e municipale

Questa mattina nel cortile di una ditta di autotrasporti, chiusa da qualche tempo per fallimento, è stato trovato il cadavere di un uomo. 

IL FATTO - Il corpo rinvenuto stamane risulta essere quello di un cittadino romeno classe 1981. Il decesso pare essere avvenuto qualche giorno fa, visto lo stato di putrefazione in cui versava il cadavere. Per conoscere le cause certe della morte bisognerà attendere l'autopsia che verrà svolta all'ospedale di borgo Roma, Il folgoramento però è l'ipotesi più accreditata secondo gli inquirenti.

LE IPOTESI - L'uomo infatti è stato ritrovato con la testa dentro un tombino, probabilmente intento a rubare i cavi elettrici in rame che ne avrebbero quindi causato la morte. Se l'ipotesi dovesse essere confermata, si tratterebbe dell'ennesimo episodio riguardante questo tipo di furti, che sarebbe costato caro questa volta al ladro a causa di una probabile dimenticanza. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia municipale e i carabinieri di Verona che stanno indagando sull'episodio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovato un cadavere con la testa in un tombino: giallo alla Genovesa

VeronaSera è in caricamento