Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca Veronetta / Lungadige Re Teodorico

Cadavere recuperato nell'Adige: si lavora per risalire alla sua identità

Si tratta di un maschio di razza caucasica di circa 60 anni, vestito con un giubbotto scuro e dei jeans. Con sé non aveva documenti ed è stato portato nelle celle mortuarie dell'istituto di medicina Legale per gli esami del caso

Vanno avanti gli esami per stabilire risalire all'identità dell'uomo ripescato domenica dall'Adige a Verona
Scattato intorno alle 12.30, l'allarme ha portato vigili del fuoco, 118 e polizia in lungadige Re Teodorico, dove una telefonata arrivata alla centrale operativa aveva indicato la presenza di un cadavere. I pompieri sono quindi scesi in acqua con gommone e muta, per recuperare la salma di uomo di razza caucasica apparentemente di circa 60 anni, che indossava un giubbotto scuro e un paio di jeans. Addosso non aveva documenti e non presenterebbe ferite che facciano pensare ad un episodio di violenza, nonostante le ecchimosi dovute probabilmente al trascinamento in acqua. Priva di segni particolari distintivi come tatuaggi e cicatrici, la salma è stata trasportata nelle celle mortuarie dell'istituto di medicina Legale per un esame esterno, mentre la Polizia Scientifica cercare di risalire alla sua identità dalle impronte digitali, salvo che qualche familiare non effettui il riconoscimento. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cadavere recuperato nell'Adige: si lavora per risalire alla sua identità

VeronaSera è in caricamento