Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Cerea / Via Cà Bianca

Cacciatore spara alla lepre ma colpisce anche due braccianti: denunciato

I cani erano finiti sul terreno di un'azienda agricola, così il padre ha chiesto al proprietario il permesso di recuperarli, ricevendo un sì come risposta a patto che nessun colpo venisse sparato dal momento che i suoi dipendenti erano ancora al lavoro

Ha aperto solo da pochi giorni la stagione venatoria ma il primo, fortunatamente non grave, incidente si è già verificato. 
Intorno alle 10 di lunedì mattina, padre e figlio di 61 e 34 anni, entrambi artigiani e residenti a Sanguinetto, come riporta il quotidiano L'Arena, si sono diretti nella zona compresa tra l'Area Exp e la Transpolesana, all'interno del comune di Cerea, per una battuta di caccia. I due, provvisiti di licenza e doppiette regolarmente denunciate, stavano quindi passeggiando per la riserva, quando i due cani hanno sconfinato nei campi dell'azienda agricola Ca'del Lago, dove era in corso la raccolta delle mele. Il padre allora si è rivolto al proprietario del terreno per chiedere il permesso di recuperare i propri animali: permesso accordato a patto che i fucili restassero abbassati, visto che nella zona i braccianti erano intenti a svolgere il proprio lavoro. Ma il 34enne, che si trovava su una stradina adiacente, probabilmente non ha sentito la raccomandazione e ha quindi proseguito nella caccia. Ad un certo punto una lepre è spuntata fuori dalla vegetazione e il cacciatore non si è lasciato sfuggire l'occasione. La rosa di pallini ha colpito il povero mammifero ma non solo: C.D.U., 33 anni, e la moglie, M.M.U. di 34, giovani coniugi rumeni residenti a Verona, sono stati raggiunti infatti dal colpo. Immediatamente soccorsi dal titolare dell'azienda e dagli altri dipendenti, sono stati poi trasportati al Pronoto Soccorso del Mater Salutis di Legnago, dove il personale medico ha riscontrato e curato le ferite superficiali riportarte. I due coniugi sono stati giudicati guaribili in pochi giorni. 
Il 34enne è stato denunciato per esplosione pericolosa dai carabinieri e il suo fucile è stato posto sotto sequestro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cacciatore spara alla lepre ma colpisce anche due braccianti: denunciato

VeronaSera è in caricamento