Bussolengo, denunciato un negozio di animali: tante le segnalazioni dei cittadini

L'Oipa e il Corpo Forestale hanno denunciato i proprietari del negozio di animali della Galleria Auchan di Bussolengo. Trovate gabbie sudicie e un gattino malato

Il quotidiano L'Arena segnala una denuncia a carico dei proprietari del negozio di animali della Galleria Auchan di Bussolengo. Dopo le numerose segnalazioni dei cittadini, che avevano pure aperto una pagina Facebook a riguardo, l'Oipa e il Corpo Forestale dello Stato hanno condotto dei controlli nel punto vendita e hanno trovato delle violazioni che hanno condotto alla denuncia per maltrattamento di animali.

Come riferisce L'Arena, con la collaborazione di un veterinario, gli ispettori del Nucleo investigativo della polizia ambientale hanno svolto una verifica sulle condizioni degli animali in vendita nel negozio. Dai controlli sono emerse diverse gabbie maleodoranti, non ben pulite e/o prive di cibo e acqua; gli animali dimoravano in queste gabbie sia di giorno che di notte. Inoltre, è stato trovato un gattino in cattive condizioni di salute, ma comunque messo in vendita; il cucciolo ha solo 30 giorni e presenterebbe magrezza eccessiva, otite, alta temperatura corporea e inappetenza.

Su L'Arena, il commento del coordinatore provinciale del nucleo di guardie zoofile Oipa di Verona e provincia, Massimiliano D'Errico: "Non solo i privati sono soggetti a verifiche. Già in passato abbiamo sanzionato alcuni esercizi commerciali del veronese che vendono animali per il mancato rispetto delle norme amministrative, ma quello che abbiamo trovato in questo negozio è inaccettabile. Intensificheremo le verifiche nei siti commerciali dove viene effettuata la vendita di animali. È importante che i cittadini sappiano che il commerciante ha l'obbligo, e quindi deve garantire senza deroga alcuna, di cedere gli animali in buone condizioni di salute, oltre che di compilare un apposito registro di carico e scarico degli animali ceduti, che possa consentire, qualora richiesto dagli organi di controllo, la tracciabilità di tutti i soggetti. Ricordiamo inoltre che nel caso di cessione di un cane acquistato in negozio, questo deve essere ceduto già microchippato, ovvero devono essere presenti presso l'anagrafe canina tutti i dati dei vari passaggi che ha fatto l'animale, cioè quelli dell'allevatore (se non è lo stesso commerciante), quelli del commerciante che lo vende, ed ultimo, quelli del proprietario che ha acquisto il cane".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Secondo il presidente dell'Ordine dei medici di Venezia il Veneto va «verso la zona rossa»

  • Speranza presenta il nuovo Dpcm: «Alle 18 nei bar stop asporto, musei aperti in zona gialla»

  • Drammatico incidente tra furgone e camion in A22: morto un 31enne di Lazise

  • Firmato il Dpcm: rivoluzione spostamenti, bar ed enoteche stop asporto dalle 18. Le novità

  • Variante inglese, Crisanti: «Se c'è, allora strade d'accesso al Veneto bloccate e lockdown»

  • Verso il nuovo Dpcm: ipotesi divieto asporto dopo le 18, più semplice entrare in zona rossa

Torna su
VeronaSera è in caricamento