Cronaca Piazza XXVI Aprile

Bussolengo, molesta la barista e aggredisce chi la voleva difendere

Un operaio rumeno alticcio di 30 anni è stato arrestato dai carabinieri dopo aver preso a calci e pugni un 49enne che gli aveva chiesto di smettere di importunare la giovane barista

All’una della notte tra ieri e oggi, 17 e 18 gennaio, i carabinieri di Bussolengo sono intervenuti all’interno di un bar del paese dove era stata segnalata un'aggressione.

Un operaio rumeno di 30 anni, dopo aver consumato qualche alcolico, aveva iniziato a molestare la giovane barista. In difesa della donna era intervenuto un altro avventore del locale, un 49enne del posto, che aveva cercato di invitare alla calma lo straniero. Il 30enne a quel punto si è scagliato contro al 49enne, colpendolo con calci e pugni, e poi è fuggito a piedi.

L'immediato intervento dei carabinieri, che hanno immediatamente ricostruito l’accaduto e raccolto una prima sommaria descrizione dell’aggressore, ha consentito ai militari di intercettarlo poco dopo e di arrestarlo in flagranza.

Trattenuto in camera di sicurezza, l’uomo è stato portato questa mattina davanti al giudice del tribunale di Verona che, dopo aver convalidato l’arresto, lo ha condannato a risarcire la parte lesa e lo ha rimesso in libertà.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bussolengo, molesta la barista e aggredisce chi la voleva difendere

VeronaSera è in caricamento