Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca Borgo Roma / Piazzale Ludovico Antonio Scuro

Dottoressa di Borgo Roma nella bufera per dei tweet. Aoui: «È in congedo»

La donna ha confermato di essere intestataria di un profilo su Twitter in cui venivano raccontati fatti sconcertanti, come ustioni provocate a pazienti in arresto cardiaco o morfina somministrata a tossicodipendenti. L'azienda ospedaliera però spiega: «Ad oggi non risulta correlazione tra il contenuto dei tweet e l'attività in pronto soccorso»

Ospedale di Borgo Roma (Foto di repertorio)

L'Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona (Aoui), dopo aver svolto opportune verifiche e indagini interne, ha sporto querela contro ignoti per diffamazione a mezzo stampa per tutelare la propria immagine e quella dei dipendenti in merito ad alcuni notizie riguardanti una dottoressa del pronto soccorso di Borgo Roma. La donna avrebbe scritto attraverso un profilo Twitter denominato Nessuna Garanzia (di cui ha confermato di essere intestataria e che ora è stato chiuso) episodi difficilmente commentabili. Uno di questi vede al centro un paziente in arresto cardiaco a cui sarebbero state procurate delle ustioni. E sarebbe stato raccontato anche di somministrazioni di morfina a tossicodipendenti.

Aoui ha appurato che «ad oggi non risulta correlazione tra il contenuto dei tweet e l'attività in pronto soccorso. È stata comunque attivata un'istruttoria interna per valutare l'opportunità per un eventuale provvedimento». In ogni caso, la dottoressa è in congedo ordinario a partire da oggi, 5 maggio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dottoressa di Borgo Roma nella bufera per dei tweet. Aoui: «È in congedo»

VeronaSera è in caricamento