menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Bufera Pd sulla caserma "Riva di Villasanta"

Bufera Pd sulla caserma "Riva di Villasanta"

Bufera Pd sulla caserma "Riva di Villasanta"

L'esponente Franco Dusi: "Area in pericolo. Aumenter il degrado e il traffico"

"La trasformazione della caserma Riva di Villasanta in parcheggio per dipendenti dell'ospedale di Borgo Trento, è un ulteriore colpo all'equilibrio della viabilità a San Zeno". Con queste parole Franco Dusi, capogruppo del Pd della prima circoscrizione, alimenta la polemica del piano di opere pubbliche di Palazzo Barbieri. "Il patrimonio storico e artistico dell'ex caserma è di altissima caratura: basti pensare che il suo perimetro contiene il bastione di Spagna e tratti delle mura scaligere. Il suo utilizzo a parcheggio porterà degrado ulteriore ai suoi interni vincolati e ai piazzali di certo non adatti a parcheggi".

Un centrosinistra che promette guerra poichè, secondo l'esponente, il piano prevederebbe l'abbandono dell'indirizzo al quale era precedentemente destinata l'intera area. Continua Dusi: "Si voleva creare un parco urbano attrezzato e fruibile dai residenti del quartiere. Una simile opera non riqualifica certamente la zona ma, anzi, ne aggrava il degrado, provocando un abbandono delle aree coperte all'interno del suo perimetro. Per non parlare poi dei disagi chge verrebbero a crearsi con il dirottamento del traffico a San Zeno e le soste abusive che si creeranno".

Il Pd non sembra avere peli sulla lingua e continua con la dura reprimenda su tutto l'operato dell'Amministrazione scaligera: "Non si capisce con che titoli l'ospedale si è appropriato di questo spazio e perchè mai non si sentono proteste dalla soprintendenza dei beni culturali. Come sempre - conclude Dusi - l'amministrazione raggiunge il suo massimo di superficialità".
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento