Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Epidemia e casi positivi, il presidente ISS Brusaferro: «In Veneto incidenza significativamente più alta»

Il presidente dell'Istituto Superiore di Sanità, dott. Silvio Brusaferro, ha presentato i dati relativi all'andamento del contagio in Italia

 

Si è svolta oggi, giovedì 31 dicembre 2020, l'ultima conferenza stampa dell'anno per la presentazione dei dati epidemiologici in Italia e l'analisi della curva dei contagi. Nel corso del suo intervento, il dott. Silvio Brusaferro presidente dell'Istituto Superiore di Sanità ha spiegato anzitutto che bisogna valutare con «cautela» i dati sull'incidenza dei positivi al coronavirus Sars-CoV-2 nei 14 giorni in analisi (cioè fino al 29 dicembre 2020), poiché «includono anche il periodo natalizio e abbiamo visto che in questo periodo il numero dei tamponi è stato più contenuto in relazione alle festività che abbiamo celebrato». L'incidenza dei positivi al virus sui tamponi effettuati in generale, ha dunque evidenziato il dott. Brusaferro, «si mostra in calo, ma dobbiamo valutarla con cautela e una vera valutazione solida sull'andamento in queste festività la potremo avere solo nella metà di gennaio, quindi intorno al 14 o 15 di gennaio».

Ciò chiarito, il presidente ISS Silvio Brusaferro ha spiegato che «il dato mostra una lieve decrescita, ma in nessuna Regione abbiamo ancora raggiunto la soglia che consente di passare dalla fase di "mitigazione" a quella di "contenimento", vale a dire la soglia dei 50 casi per 100 mila abitanti nei 7 giorni. Ci sono però differenze sigificative da Regione a Regione, con Regioni dove la circolazione è ancora molto elevata, altre in cui la circolazione è intermedia, altre che si stanno avvicinando alla soglia dei 50 casi, ma nessuna per ora l'ha raggiunta».

In merito, il dott. Silvio Brusaferro ha quindi posto in evidenza i dati relativi alla Regione Veneto, dove secondo i numeri della tabella dell'ISS tra il 21 ed il 27 dicembre si sono avuti 21.802 casi positivi, con un'incidenza nei 7 giorni per 100 mila abitanti pari a 444.24, ben lontana dunque dai 50 casi del livello soglia auspicato. Tra il 14 ed il 27 dicembre, cioè valutando l'incidenza dei positivi su 14 giorni, la Regione Veneto presenta 47.538 casi secondo la tabella dell'ISS, con un'incidenza per 100 mila abitanti pari a 968.64.  Non a caso il commento del presidente dell'Istituto Superiore di Sanità, dott. Silvio Brusaferro, è stato abbastanza netto ed eloquente al riguardo: «Un po' tutto il Paese è coinvolto nell'epidemia, l'incidenza a 14 giorni è diffusa, con la realtà del Veneto che ha un'incidenza significativamente più alta».

Tabella dati ISS 30 dicembre 2020

Tabella dati ISS

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeronaSera è in caricamento