rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca Centro storico / Corso Porta Borsari

Sospettato di un borseggio a Verona, era ricercato per tratta di esseri umani

È stato fermato nel tardo pomeriggio di domenica dagli agenti delle Volanti, dopo essere stato indicato come il presunto autore di un furto. Il 33enne invece è risultato estraneo al borseggio, ma era ricercato in tutta Europa

È stato arrestato domenica sera dagli agenti delle Volanti un cittadino rumeno 33enne, V.A.C., ricercato da marzo in tutta Europa per il reato di tratta di esseri umani.
L’uomo è stato fermato verso le ore 18.30 quando i poliziotti sono intervenuti in Corso Portoni Borsari a seguito della segnalazione di un borseggio.
Giunti immediatamente sul posto, gli operatori hanno individuato il giovane indicato dalla vittima come presunto autore del furto.

Sottoposto ad accertamenti, il 33enne è risultato estraneo al borseggio, ma dalla consultazione della banca dati interforze è emerso l’inserimento a suo carico di un mandato d’arresto europeo emesso dalle autorità tedesche per il reato di tratta di esseri umani.
Pertanto, al termine delle verifiche gli agenti hanno proceduto all’arresto del giovane per la successiva consegna alle competenti autorità tedesche.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sospettato di un borseggio a Verona, era ricercato per tratta di esseri umani

VeronaSera è in caricamento