menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Borgo Roma: ferito aggredisce i poliziotti dopo una rissa

Due segnalazioni ha potato gli agenti a compiere un controllo in via Cesena e quando trovato l'uomo, ferito ad un occhio e ad una mano, gli hanno chiesto le generalità mandandolo in escandescenza

Due segnalazioni nella notte hanno portato gli agenti della questura di Verona ad intervenire in via Cesena, nella zona di borgo Roma. La prima faceva riferimento ad una lite in strada tra due uomini, la seconda, arrivata poco dopo, lamentava la presenza di un uomo ferito all'interno del giardino condominiale.

IL FERITO - Al loro arrivo sul posto, gli agenti hanno subito trovato il ferito in questione, che effettivamente presentava un occhio gonfio e una mano sanguinante, e una volta avvicinatisi al soggetto, lo hanno invitato a mostrare un documento di identità. In tutta risposta il ferito ha subito iniziato a dare in escandescenze, cercando anche di colpire uno dei due poliziotti con una testata. L'agente però è riuscito ad evitare il colpo, mentre l'aggressore è finito a terra dopo aver perso l'equilibrio. I successivi tentativi di mantenere l'uomo calmo non sono serviti a nulla e i due poliziotti hanno dovuto ammanettarlo per porre fine alle sue aggressioni, mentre questi intanto lanciava imperterrito le sue minacce. 

IL TRASPORTO - La furia del ferito non si è attenuata neppure durante il traggito che portava in Questura ma veniva sfogata con calci e pugni alla vettura di servizio e ad altri equipaggiamenti. Una volta arrivati, è intervenuto il personale del 118 per medicargli le ferite, ma per i sanitari bisognava trasportarlo al Pronto Soccorso. 

L'ALTRO LITIGANTE - Giunti in ospedale, ferito e agenti, hanno trovato anche l'altro partecipante alla rissa iniziale, un cittadino romeno di 32 anni, il quale veniva a sua volta veniva medicato per alcune ferite alla testa, al volto e al ginocchio. Una volta terminate le cure mediche del caso, entrambi i contendenti sono stati portati in Questura per procedere con l'identificazione, essendo entrambi sprovvisti di documenti. 

LE ACCUSE - Nessun capo d'accusa è stato rivolto al romeno, mentre l'altro uomo, un cittadino russo di 33 anni, è stato arrestato con l'accusa di resistenza e minacce a pubblico ufficiale e rifiuto di declinare le proprie generalità. L'arresto è già stato convalidato e il processo prenderà il via il 7 febbraio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento