menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bomba all'ex Arsenale. I lavori per il nuovo parcheggio costretti ad un nuovo stop

Già nel 2014 i lavori avevano subito uno stop. L'ordigno risale con ogni probabilità agli anni '40, ma solo stamattina si deciderà come procedere. Il parcheggio, considerato dal Comune opera strategica, andrà avanti

Il nuovo stop al cantiere dell’ex Arsenale, zona in cui si sta costruendo il nuovo parcheggio considerato “strategico” dall’amministrazione comunale, arriva per un allarme bomba. L'ordigno, risalente agli anni '40, è lungo poco più di un metro. Questa mattina si terrà prima un sopralluogo e poi un vertice tra gli artificieri della Biotto di Camponogara e la polizia municipale per decidere il da farsi. Le ipotesi sono due: il trasferimento o il disinnesco in loco, ma per questa seconda possibilità, occorrerebbe prevedere lo sgombero di una vasta area del quartiere. Con ogni probabilità quindi, la bomba d’aereo della seconda guerra mondiale sarà rimossa e trasportata in un’altra area.

Ma i lavori per la realizzazione dell'opera all’ex Arsenale non sono nuovi a queste “pause” forzate. A fine 2014 infatti i lavori al parcheggio avevano subito un altro stop. A determinarlo la Sovrintendenza, che aveva chiesto di salvare un reperto trovato durante gli scavi. Si trattava in quel caso di una cisterna dell'epoca asburgica, poi salvata con una soluzione che ha permesso di tutelare il manufatto e di procedere con la costruzione. Il parcheggio in costruzione è un’opera su cui l’amministrazione conta molto, vista la posizione strategica in cui sorgerà. I posti auto saranno gestiti da Saba Italia e verranno strutturati su due livelli interrati: 200 saranno pubblici, mentre 148 saranno costituiti da box auto acquistabili.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento