Coronavirus, impennata di casi a Verona: 954 positivi, un nuovo decesso e 284 i ricoveri

Verona segna +127 casi rispetto a ieri sera, crescono i ricoveri, sono 75 nelle terapie intensive scaligere. I morti nel Veronese salgono a 26 totali. In Veneto 4.617 i positivi

Tende triage coronavirus

Secondo i dati forniti dalla Regione Veneto e aggiornati alle ore 8 di questa mattina, sabato 21 marzo, sono saliti a quota 4.617 i casi di soggetti positivi al coronavirus "Sars-CoV-2" in tutto il territorio regionale. Un aumento di 380 casi che vede, purtroppo, ancora una volta la provincia di Verona protagonista: un nuovo record negativo è infatti da riscontrare con Verona che passa dagli 827 casi di ieri sera agli attuali 954 positivi al virus, segnando un delta di +127 casi, lo scarto differenziale più alto mai registrato finora nel territorio veronese. 

Nel complesso in Veneto sono poi segnalati alle ore 20 di ieri sera 13.589 soggetti sottoposti alla misura dell'isolamento domiciliare, tra persone positive al virus e relativi contatti. Nella sola provincia di Verona sono 2.619 i soggetti in isolamento. Per quel che riguarda poi i ricoveri ospedalieri, in tutto il Veneto sono saliti a quota 1.191, suddivisi in 942 in area non critica (+23) e 249 in terapia intensiva (+3). Per quanto attiene la sola provincia veronese, i ricoveri ospedalieri totali sono saliti a quota 284 (+24 rispetto a ieri sera), di cui 209 in area non critica (+19) e 75 in terapia intensiva (+5 rispetto a ieri sera).

Negli ospedali veronesi i pazienti ricoverati sono al momento così distribuiti: in Borgo Roma, dove è da registrare purtroppo 1 nuovo decesso (totale ad oggi nel Veronese 26) sono presenti 71 pazienti in area non critica (+7) e 18 in terapia intensiva (dato stabile), mentre all'ospedale di Borgo Trento troviamo 15 ricoveri in area non critica (dato stabile) e 28 in terapia intensiva (+2). L'ospedale di Legnago conta poi 30 ricoveri in area non critica (+2) e 8 in terapia intensiva (dato stabile), quello di San Bonifacio 9 in area non critica (+3) e 0 in terapia intensiva (dato stabile), mentre l'ospedale di Villafranca di Verona vede 17 ricoveri in area non critica (+5) e 8 in terapia intensiva (dato stabile). Chiudono il quadro veronese all'ospedale "Sacro Cuore Don Calabria" di Negrar  i 45 ricoveri in area non critica (+4) e i 9 in terapia intensiva (+1), oltre ai 22 in area non critica (-2) e i 4 in terapia intensiva (+2) dell'ospedale Pederzoli di Peschiera del Garda.

Per quanto riguarda il numero dei decessi in tutto il Veneto, sono saliti a quota 146 (+6 rispetto a ieri), mentre le dimissioni totali sono ad oggi 257 (+18 rispetto ai 239 dimessi fino a ieri sera). Tra i nuovi dimessi da segnalarne 7 nuovi all'ospedale di Borgo Roma e 1 in quello di Borgo Trento a Verona.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Il post Facebook di commento ai dati dell'Ass. regionale alla Protezione civile in Veneto

(FONTE DATI REGIONE VENETO)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I supermercati più convenienti? Primeggia il Triveneto, ecco quali sono a Verona

  • Elezioni in Veneto: come si vota? Dal voto disgiunto alle preferenze, tutte le informazioni

  • Elezioni del 20 e 21 settembre 2020: come si potrà votare e per cosa

  • Zaia ha anche un lista tutta sua, ecco i candidati in provincia di Verona

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 18 al 20 settembre 2020

  • Citrobacter, provvedimento disciplinare alla direttrice della microbiologia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento