Blitz di CasaPound contro la mancanza di un assessore alla cultura nella città di Verona

Un gruppo di militanti di CasaPound Verona con indosso della maschere "tricolore" per coprirsi il volto, hanno compiuto un'azione dimostrativa nei pressi del Teatro Romano protestando contro l'assenza negli ultimi 5 anni di un assessore alla cultura

Nella mattinata di oggi, sabato 20 maggio, alcuni militanti di CasaPound Verona hanno messo in atto un'azione dimostrativa davanti al Teatro Romano durante il quale è stato srotolato uno striscione arrecante la scritta: "Cercasi assessore alla cultura: no perditempo".

"È incredibile - afferma in una nota il candidato sindaco di CasaPound Roberto Bussinello - che a Verona, città turistica a respiro internazionale manchi da 5 anni un assessore alla cultura".

IMG_1891-2

"Questa voluta mancanza - prosegue poi il candidato sindaco - ha comportato non solo un crollo dell'offerta culturale in città, ma addirittura un difetto di sinergie con il tessuto turistico alberghiero, contribuendo inoltre ad ampliare la crisi della Fondazione Arena, che dovrebbe costituire il fiore all'occhiello della proposta culturale cittadina".

casa pound2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va allo Spi per un controllo: 70enne scopre che l'inps gli deve quasi 37 mila euro

  • Protagonista del servizio di "Striscia la Notizia", aggredito e derubato in città

  • Omicidio di Isola Rizza ripreso dalle telecamere: il cerchio inizia a stringersi

  • Illasi, non digerisce un commento negativo della suocera e l'accoltella

  • Boato nella notte a Verona: bancomat assaltato e ladri in fuga col denaro

  • Controlli notturni dei carabinieri di Legnago e San Bonifacio per contrastare i furti in casa

Torna su
VeronaSera è in caricamento