rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca Santa Lucia e Golosine / Via Roveggia

Rifiuti e bivacchi all'interno dell'ex complesso sportivo La Fraternità di Verona

La polizia municipale ha scoperto, dietro segnalazione di alcuni operatori del settore sport, che l'edificio si era trasformato in un rifugio per senza fissa dimora

Questa mattina, 7 novembre, gli agenti della polizia municipale di Verona sono intervenuti all'interno dell'ex complesso sportivo La Fraternità, attualmente chiuso, allertati dagli operatori del settore sport. L'area, di proprietà comunale, si trova all’incrocio tra via Tevere e via Roveggia.

Gli addetti del settore sport erano impegnati nello sfalcio della vegetazione, quando hanno notato la presenza di alcuni senza fissa dimora. Mentre stavano lavorando in prossimità della struttura, che un tempo ospitava la società sportiva, gli operatori hanno visto tre persone che si allontanavano frettolosamente dall'immobile in direzione dei campi retrostanti. Fatto il giro dell'edificio, hanno notato sul retro due aperture di fortuna che permettevano di accedere all'interno. Di qui la decisione di avvertire la polizia municipale.

Gli agenti, una volta entrati nella struttura, hanno verificato che dentro l'immobile non c'erano altre persone. Per terra, invece, era presente un notevole accumulo di rifiuti di varia natura.

Polizia municipale di Verona nell'area dismessa de La Fraternità

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti e bivacchi all'interno dell'ex complesso sportivo La Fraternità di Verona

VeronaSera è in caricamento