Cronaca Via Monte Baldo

Bambino operato a Peschiera, un botto illegale gli è esploso in mano

Il piccolo di 10 anni stava giocando con i suoi amici in un parco a Cologne, nel bresciano. Il gruppetto ha trovato un petardo inesploso e probabilmente difettoso e lo ha riacceso

Il botto illegale "cipolla" (Fermo immagine video Youtube)

Un bambino di 10 anni è stato operato alla mano destra ieri, 2 gennaio, all'ospedale di Peschiera del Garda e in serata è stato dichiarato fuori pericolo. Il piccolo, insieme ai suoi amici, aveva raccolto un botto inesploso a Capodanno e lo ha riaccesso. Il petardo gli è esploso in mano, amputandola, mentre un suo coetaneo ha riportato ferite più lievi al viso.

L'episodio, raccontato da BresciaToday, è avvenuto nel Parco Verziere di Cologne, nel bresciano, e sul luogo sono stati svolti i sopralluoghi dei carabinieri che indagano sul caso. In quel parco i due bambini di 10 anni stavano giocando a pallone con gli amici finché non hanno trovato il petardo inesploso. L'ordigno era uno di quelli illegali che in gergo si chiama "cipolla". Prima di accendelo, i bimbi hanno fatto esplodere altri botto. Poi è stata volta della "cipolla" che è esplosa in mano al bambino, forse a causa della miccia difettosa o per una perdita di polvere da sparo.

Il bimbo che ha perso la mano non è mai svenuto e ha subito gridato dal dolore, attirando l'attenzione anche dei passanti. Intorno alle 16.30 di ieri sono stati chiamati i soccorsi. Il bambino ferito più gravemente è stato portato prima nell'ospedale bresciano Giovanni XXIII e poi a Peschiera. Il suo amico ferito al volto è riuscito a tornare a casa e poi i genitori lo hanno accompagnato al più vicino pronto soccorso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bambino operato a Peschiera, un botto illegale gli è esploso in mano

VeronaSera è in caricamento