Cronaca Centro storico / Piazza Bra

Sboarina soddisfatto del suo primo bilancio. Bertucco: "Adagiato al passato"

Il sindaco ha messo in luce le maggiori risorse che saranno destinate alla manutenzione stradale, alla cultura e alla sicurezza. Critiche dall'opposizione, ma anche qualche emendamento accolto in consiglio comunale

Il bilancio 2018 del Comune di Verona è stato approvato dal consiglio comunale. Un voto favorevole giunto dopo accese discussioni tra maggioranza e minoranza e con l'accoglimento di alcune proposte di modifica.

È il primo bilancio dell'era Sboarina e proprio il sindaco non ha nascosto la soddisfazione per il risultato finale. "Gli investimenti per il 2018 sono in linea con gli obiettivi prefissati nel programma di mandato e apportano nuove ed importanti risorse per l'avvio di interventi urgenti a favore della città e della qualità della vita dei cittadini", ha dichiarato Federico Sboarina nel sottolineare le maggiori risorse stanziate per la manutenzione di strade, piazze e marciapiedi (3 milioni 300mila euro in totale), per la cultura (6 milioni complessivi), per la segnaletica stradale e per gli edifici scolastici. A favore della sicurezza il sindaco ha ricordato anche la programmata assunzione di 26 nuovi agenti di polizia municipale e l'aumento di mezzo milione di euro a bilancio di risorse disponibili per sicurezza e protezione civile.

In riferimento al recupero dell’ex Arsenale, il sindaco ha rammentato i primi 9 milioni di euro stanziati per il 2018 e i successivi 18 milioni di euro per il 2019 e 2020. Nell'ambito cultura è stato evidenziato l'impegno nei confronti di Fondazione Arena a cui, già con questo bilancio, è stato accolto un emendamento per 200 mila euro derivanti dall’attività dall’extra lirica.

Rispetto al passato - ha precisato il sindaco - tutte le risorse dell'extra lirica andranno a Fondazione Arena, che potrà beneficiare di nuove entrate stimate a ribasso ad almeno 1 milione di euro l'anno. Un impegno importante che punta a sostenere una delle realtà culturali e di attrattiva turistica d'eccellenza della nostra città.

Dall'opposizione, il Partito Democratico lamenta l'atteggiamento della maggioranza, "impegnata a frenare le proposte migliorative utilizzando di più la forza dell'inerzia che quella della progettualità e della controproposta", scrivono dal PD locale.

Siamo riusciti ad aprire brecce importanti nel campo dei diritti, della cultura, dell'istruzione e della solidarietà, ottenendo ad esempio l’aumento dei fondi per il Garante dei detenuti, stanziamenti per il progetto genitorialità maschile e per l'apertura della biblioteca civica nei week end; per il progetto musica nelle scuole e nuovi fondi per le scuole paritarie - hanno fatto sapere i consiglieri comunali del Partito Democratico - Troppo occasionali e generici gli impegni assunti dall'amministrazione sulle opere richieste dai quartieri, confermando così la mancanza di volontà nel ricucire lo strappo con le circoscrizioni che all'unanimità avevano bocciato questa proposta bilancio.

Il consigliere comunale di Verona e Sinistra in Comune Michele Bertucco valuta positivamente solo le parti del bilancio in cui si parla di risorse per l'Arsenale e per Fondazione Arena e sottolinea le risorse ottenute grazie al suo impegno. Risorse "per il contrasto delle nuove povertà, per la lotta all'inquinamento e per il monitoraggio delle attività di cava - scrive Bertucco - Confido che le modifiche apportate al documento unico di programmazione sui temi dell'urbanistica possano funzionare da stimolo rispetto ad un'amministrazione troppo adagiata sul passato. Il piano delle opere è ancora infarcito di opere che non si realizzeranno mai buone solo a gonfiare artificiosamente il bilancio".

E infine anche Tommaso Ferrari, consigliere di Verona Civica, ha evidenziato il suo contributo dato al bilancio. "Abbiamo proposto un emendamento che è stato accolto - dice Ferrari - Si tratta di 10mila euro che andranno a supporto dell'ufficio politiche giovanili per lo sviluppo di progetti di aggregazione rafforzati da un deciso profilo culturale, in particolare, nel contesto delle biblioteche di quartiere".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sboarina soddisfatto del suo primo bilancio. Bertucco: "Adagiato al passato"

VeronaSera è in caricamento