Un 2018 con meno incidenti, ma più morti sulle strade: «Troppa distrazione al volante»

Il Comandante della municipale spiega: «Molti incidenti causati da distrazioni, abbiamo incrementato del 214% il numero di sanzioni per indebito utilizzo del telefonino alla guida»

Incidente stradale - immagine di repertorio

Nel corso della conferenza stampa di presentazione del bilancio di fine anno per quel che riguarda l'operato delle forze dell'ordine sul territorio veronese, in merito al tema del contrasto al degrado in città (bivacchi, prostitute e accattonaggio), è intervenuto quest'oggi il comandante della polizia municipale Luigi Altamura: «Abbiamo notificato 401 ordini di allontanamento che hanno quindi permesso al questore di emettere i primi Daspo. Stiamo inoltre già applicando le nuove norme del decreto Salvini, in particolare nel contrasto agli accattoni e finti invalidi e per quel che riguarda il contrasto alle occupazioni abusive, attualmente abbiamo una serie di interventi attivi su vari quartieri».

Un plauso particolare all'operato della polizia locale lo ha rivolto nel medesimo contesto il primo cittadino scaligero Federico Sboarina: «Solo per la polizia municipale, sono state 358.677 le ore di lavoro degli agenti dedicate ad oltre 50 tipologie di attività, con oltre 1800 manifestazioni da gestire. Contro la prostituzione sono stati fatti 24 pattuglioni, mentre 3 pattuglie sono dedicate espressamente a contrastare l'accattonaggio. A tutto ciò si aggiungono gli sgomberi per le occupazioni abusive alla media di tre a settimana. In generale, - ha poi concluso il sindaco - molte sono state le violazioni accertate, con 87.478 persone identificate e oltre 250 mila controlli effettuati con il nostro sistema all'avanguardia "Giano2"».

Luigi Altamura polizia municipale

Il comandante della polizia municipale di Verona Luigi Altamura

Calano gli incidenti, ma aumentano i morti sulle strade

In materia di sicurezza stradale, inoltre, il comandante Altamura ha sottolineato che «nel corso dell'anno sono stati rilevati 1614 incidenti, in netto calo rispetto al 2017 quando furono 1801». Ad essere diminuti sono stati anche i feriti gravi, quest'anno 39 a fronte dei 55 di quello passato. Non è però andata bene sul fronte decessi, aumentati nel 2018 di più del doppio, passandto infatti da 6 del 2017 agli attuali 13 morti sulle strade.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Alcuni di questi incidenti,  - ha quindi spiegato il Comandante Altamura - sono stati provocati dalla distrazione, cosa che nel corso dell'anno ci ha indotto ad incrementare del 214% il numero di sanzioni per uso scorretto del telefono cellulare alla guida. La media è infatti di ben 18 violazioni al giorno per l'indebito utilizzo del telefonino al volante».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto in fiamme dopo lo scontro con un autocarro: morta una donna

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 10 al 12 luglio 2020

  • Morto in A22 a 37 anni: scoppiate le gomme posteriori, il furgone è diventato incontrollabile

  • Omicidio Micaela Bicego, trovata mannaia nello zainetto della vittima

  • Perde il controllo della moto, esce di strada e muore sulla Transpolesana

  • Coronavirus: in Veneto nuovi casi positivi e ricoveri, 4 morti di cui 3 sono a Verona

Torna su
VeronaSera è in caricamento