menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine generica

Immagine generica

Polstrada: meno morti in incidente nel 2020 e tante multe per l'uso del cellulare alla guida

La Polizia stradale di Verona ha stilato il proprio bilancio sull'anno appena concluso: su circa 20000 persone controllate le sanzioni per violazione della normativa “anti Covid” sono state meno di 400, ovvero meno del 2%

La Polizia stradale di Verona ha stilato il proprio bilancio degli intereventi del 2020, un anno particolare i cui dati inevitabilmente risultano condizionati dalle limitazioni alla circolazione imposte per diversi mesi a causa della pandemia di Covid-19 e che hanno portato, come effetto positivo, al calo di morti nella nostra provincia (42 nel 2020 a fronte dei 60 del 2019), in linea con i valori nazionali che registrano una diminuzione del 26,9%. 18 sono invece le persone arrestate o denunciate per omicidio o lesioni stradali, a fronte delle 54 dell’anno precedente.

Colpisce la distribuzione degli incidenti mortali, come evidenzia Polstrada. A marzo ed Aprile (i mesi con il lockdown più severo) non sono stati registrati episodi di questo tipo, che hanno avuto invece un picco a maggio (7), Giugno (6) e luglio (6), i quali insieme a Novembre (6) sono stati i mesi peggiori sul fronte dei decessi.
Le autostrade dell'area scaligera, A4 e A22, si sono confermate meno pericolose rispetto alla viabilità ordinaria (sono 5, su 42, gli incidenti mortali avvenuti nel 2020).

Sul fronte delle contravvenzioni la Polizia stradale è passata dai 22273 verbali del 2019 ai 17190 del 2020. Male purtroppo l’uso del cellulare che, nonostante il minor traffico, continua ad essere una abitudine tanto pericolosa quanto diffusa, visto che anche nell’anno appena trascorso le sanzioni sono state oltre 1000, così come nel 2019 (1235). Si continua anche a correre troppo visto che le sanzioni per velocità pericolosa o eccessiva sono state quasi 3000 (2941).

Un altro dato preoccupante è quello relativo rapporto incidenti/alterazioni da alcool o stupefacenti. Su 441 incidenti con morti o lesioni rilevati dalla Polstrada, 77 sono stati causati da autisti positivi (quasi uno su 5) con un trend in crescendo che a dicembre ha portato ad una percentuale del 33% con 8 positivi su 25 sinistri gravi.

Bene il comportamento degli automobilisti controllati dalla Polizia stradale per il rispetto della normativa “anti Covid”. Su circa 20000 persone controllate le sanzioni sono state meno di 400, ovvero meno del 2%.

Infine sul fronte del contrasto alla criminalità (furti di o su auto, trasporto stupefacenti, trattamento illecito rifiuti, truffe, falso documentale, ecc.) sono state 259 le persone arrestate o denunciate con quasi 17 chili di droga sequestrata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'ospedale di Negrar si aggiunge ai centri di vaccinazione anti-Covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento